La tavola di Pasqua – Parte seconda

Spread the love

pastieranapoletana

Pasqua e i suoi deliziosi pranzetti si avvicinano, ed è tempo di pensare ai menù ed a qualche sfiziosa ricetta di pasqua: vi abbiamo già proposto una carrellata di primi e secondi piatti tipici del pranzo di Pasqua rubati alle tradizioni regionali più golose, e oggi vogliamo dedicare una gustosa parentesi ai dolci, che nel rispetto della tradizione religiosa sono ricchi di uova, simbolo di rinascita ad una nuova vita e quindi di resurrezione.

Ma la Pasqua e la Pasquetta, in corrispondenza dell’arrivo della primavera sono anche eccellenti occasioni per le prime gite fuori porta e pic nic all’aperto, e quindi ci sembra doveroso dedicare uno spazio anche alle torte salate, che sono le vere protagoniste dei menù della Pasquetta.

Torta dolce di Pasqua - tutto-pizza.myblog.it

Partendo quindi proprio da queste, apriamo la nostra carrellata con una bontà ligure, la famosa Torta Pasqualina, torta rustica dal sapore delicato e primaverile a base di bietole, ricotta e uova sode; poi passando per l’Emilia Romagna diffusissima è la Torta pasquale di carciofi, piatto tradizionale della cucina parmense con formaggio e carciofi, un altro prodotto tipico legato alla tradizione pasquale.

Per il Veneto, invece citiamo gli Asparagi alla bassanese, che rappresenta un piatto unico e facilmente trasportabile durante le gite fuori porta, a base di asparagi lessi e uova sode. Procedendo verso le Marche, troviamo invece la Focaccia alla marinara, fatta con una delicata pasta brioches e ripiena di cozze, merluzzo, seppioline, gamberetti e panna, un piatto che sembra anticipare l’estate! In Umbria si prepara la Pizza di Pasqua, che è semplicemente un pane arricchito da uova e formaggio, servito come  accompagnamento a salumi e uova sode, in genere come antipasto; mentre in Abruzzo abbiamo i dorati Fiadoni, calzoni al forno ripieni di formaggio; nel Lazio, invece è tradizione consumare la Corallina, salame tipico pasquale accompagnata dalla pizza al formaggio.

LEGGI ANCHE  Dolcetti agli arachidi
Casatiello - odealvino.com

Non possiamo non citare a tal proposito il famosissimo Casatiello napoletano, ciambellone rustico ripieno di formaggi, pecorino e salame napoletano, che si distingue dal Tortano per la presenza di uova sode poste sulla superficie dell’impasto, in bella mostra, e non all’interno, e dell’uso abbondantissimo di pecorino – caso in dialetto napoletano indica formaggio.

Per la Puglia citiamo i Panzerotti pasquali, con ripieno di ricotta e pepe. Va da sé, che ogni piatto citato porta delle variazioni a seconda delle ricette tradizionali di ogni singola famiglia. Ancora un dettaglio: il pane condito è un elemento che appartiene alla tradizione contadina di tutta Italia, ma nel sud è ancora più radicata e diffusa, e si fa Campania come in Puglia ed in Sicilia.

Se le torte salate a base di salumi, formaggi e verdurine di stagione sono una delle parti più gustose dei menù pasquali, i dolci non sono certamente da meno: ricchi di uova, profumati di primavera, decorati con glasse colorate. Apriamo la nostra carrellata al nord e vi proponiamo le colombelle venete, dolcetti che si preparano nel periodo di Pasqua al posto della colomba classica, di cui esistono molte versioni che risentono dell’influenza della gastronomia tedesca e austriaca; guardando al Trentino, citiamo invece la Pinza pasquale alla triestina, cioè una sorta di brioches profumata di rhum e vaniglia.

LEGGI ANCHE  La cucina di Venezia ad Hong Kong
Pinza Pasquale - dani-festeetradizioni.blogspot.com

Il dolce pasquale per eccellenza, l’uovo di cioccolato, è invece di origine piemontese, anche se come ben sappiamo, ormai è il simbolo nazionale ed internazionale più dolce della Pasqua! In Emilia Romagna, invece, troviamo la Pagnotta pasquale di Sarsina, anche questa una sorta di brioches a forma di pagnotta con uvetta sultanina.

Scendendo verso il centro, in Lazio è diffuso un dolce molto saporito chiamato semplicemente Pizza di pasqua, profumato di cannella e vaniglia, con un impasto a base di farina, strutto, burro, zucchero e grani di anice, irrorato con liquore alla Sambuca. Scendendo verso sud incontriamo la celeberrima Pastiera napoletana, torta di pastafrolla a base di grano, ricotta e profumata di vaniglia e fiori d’arancio; la cucina calabrese ci offre invece la Cuzzupa (Come fare la Cuccupa), una sorta di biscotto morbido decorato con uova che poi diventano sode: la tradizione vuole che si prepari una cuzzuppa per ogni membro della famiglia e la dimensione cresce con l’aumentare dell’età; la forma della Cuzzupa può variare, dalla bambola, cuore, uccellino, alla farfalla o i così detti cuculi, sempre decorati con uova.

Cuzzupa - ilpanedialli.it

In Puglia invece troviamo la Scarcedda (Scarcella) o Treccia Pasquale, un dolce semplice e genuino a base di uova, dalle forme più divertenti, spesso ricoperti di glassa o zuccherini colorati; tra i dolci pugliesi tipicamente pasquali ricordiamo anche i mustacciuoli tarantini, biscotti a base di mandorle con una gustosa glassa al cioccolato.

LEGGI ANCHE  Il salone del cioccolato ad Ostia

Inoltre per la Puglia vi consigliamo una serie di eventi pasquali:

  • Pasqua alle Grotte di Castellana
  • Settimana Santa: I luoghi della passione 2
  • Settimana Santa con la crescia di Pasqua
  • Week end a Bitonto per la Settimana Santa

In Sicilia, invece, a Pasqua si consuma la famosissima Cassata Siciliana, dolce a base di ricotta, cioccolato e pasta di mandorle; e ancora gli Agnellini di marzapane, che si regalano ai bambini il giorno di Pasqua.

Cassata Siciliana - saviourxxx.blogspot.com

Dopo tanti suggerimenti golosi per un pranzo pasquale e post pasquale davvero vario e appetitoso, non ci rimane altro che farvi i nostri migliori auguri di una serena Pasqua!


Spread the love

2 commenti su “La tavola di Pasqua – Parte seconda

  1. Pingback: La treccia di pane pasquale con uova | RicettePerCucinare.com Blog
  2. Pingback: Il pranzo di Pasqua 2011 in agriturismo | RicettePerCucinare.com Blog

I commenti sono chiusi.