Ricette tradizionali: come prepararle senza fatica

Spread the love

Tutti sanno che mangiare piatti genuini e deliziosi fa bene alla salute e all?umore, ma quanti sono bravi a prepararli? La cucina è l?arte della pazienza e della precisione ed è per questo che ci sono persone che si sentono totalmente negate ai fornelli.

Fortunatamente, anche le ricette di una volta si possono preparare con un aiutino, anzi, con più di uno. Tra gli alleati dei fornelli a cui è possibile fare ricorso, se non si è pratici con spadellamenti e cotture, c?è il robot da cucina: l?aiutante silenzioso che prepara tutto e che cuoce a puntino anche il piatto più complicato.

torta paradiso bimby

Per tutto il resto si può fare appello alla furbizia, cioè alla semplificazione delle ricette della tradizione in modo tale che anche il meno esperto possa imparare a stupire i propri commensali. Ecco come.

Stufati e spezzatini: ecco come semplificare la preparazione

Il primo grande aiuto per preparare piatti dalle lunghe cotture come gli spezzatini o gli stufati è il robot da cucina. Grazie a questo elettrodomestico, infatti, basta inserire tutti gli ingredienti nel vano di cottura e il gioco è fatto. In questo modo è impossibile sbagliare.

LEGGI ANCHE  Biscotti fatti in casa: alcune dritte per non sbagliare

Un’altra alternativa che velocizza la preparazione è la pentola a pressione, cioè il sistema che permette di cucinare in tempi ridotti versando all?interno tutti gli ingredienti.

A livello pratico, infine, si possono sfruttare al massimo le spezie e le erbe aromatiche perché danno sapore senza ?fare danni? come accadrebbe con un?aggiunta troppo generosa di sale.

Cotture al forno: consigli per piatti da leccarsi i baffi

Anche le cotture al forno ci semplificano la vita perché, dopotutto, basta inserire gli ingredienti in una teglia, condire a piacere, e il gioco è fatto. Questa tecnica è particolarmente adatta per piatti come pollo e patate, verdure panate e pesce alle erbe.

Per semplificare la preparazione è preferibile tenere sempre a mente queste tre semplici regole:

  1. usare sempre carta da forno per agevolare cottura e pulizie;
  2. tagliare gli ingredienti delle stesse dimensioni per far si che la cottura sia uniforme;
  3. condire sempre in una ciotola e poi versare in teglia così che il sapore raggiunga tutti gli alimenti in modo omogeneo.

Risotti alla portata di tutti: ecco come prepararli senza impazzire

Il risotto è uno dei piatti più amati della cucina tradizionale italiana. Si tratta di una preparazione a più fasi, alcune delle quali richiedono una certa dimestichezza con i fornelli. Per superare questo ostacolo abbiamo trovato una scappatoia che permetterà a tutti di portare in tavola risotti saporiti e gustosi.

LEGGI ANCHE  Gorgonzola e noci: un abbinamento, 3 ricette diverse

Come? Anziché dorare in padella il riso e aggiungere brodo a mano a mano, si può cuocere in acqua con tutti gli ingredienti vegetali della ricetta. A cottura ultimata bisogna mantecare con una noce di burro, formaggio fresco spalmabile e parmigiano e il gioco è fatto. Le verdure, che siano esse zucchine, cipolle, peperoni o qualsivoglia altro ortaggio, in pratica, si possono sempre cuocere a bollore assieme al riso.

Se la ricetta prevede altri ingredienti oltre alle verdure, per esempio il risotto con salsiccia e zafferano o funghi, si può cuocere il riso in acque e il condimento a parte in padella. A fine cottura occorre unire gli ingredienti e mantecare allo stesso modo. Così facendo la salsiccia resta croccante, i funghi saranno saporiti e il riso non sarà scotto e colloso.


Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *