Come cucinare i funghi porcini

Spread the love

Funghi porcini buoni e golosi sì, ma come cucinarli perfettamente?
come cucinare i funghi porcini - Ricettepercucinare.com

Come cucinare i funghi porcini? Acquistare o ancor meglio raccogliere i funghi porcini è un vero piacere. Solo a guardarli viene l’acquolina in bocca! In questa stagione è facile trovarli presso innumerevoli ristoranti o trattorie come protagonisti di invitanti menu a base di funghi. E se invece volessimo preparali a casa? Chi sa come si cucinano i funghi porcini? Costano parecchio, dunque l’ultima cosa che vogliamo è rovinarli cuocendoli male. E allora, vediamo come si fa. 

come cucinare i funghi porcini - Ricettepercucinare.com

Come cucinare i funghi porcini: pulizia e taglio dei funghi

Prima di entrare nel merito di “come cucinare i funghi porcini” spendiamo due parole sulla pulizia e sul taglio dei funghi. Ebbene, innanzitutto dovete sapere che anche se i funghi porcini (e tutti gli altri funghi) provengono dalla terra, non si deve mai lavare i funghi sotto l’acqua corrente. O peggio ancora, immergerli in acqua. Il fungo è altamente poroso dunque finirebbe con l’assorbire tutta l’acqua diventando spugnoso e insapore. I funghi porcini si puliscono con un panno morbido e umido, alla parte superiore scendendo giù fino al gambo. Per quanto riguarda il taglio, i porcini si tagliano posandoli su un tagliere e tagliandoli in senso verticale (in lunghezza).

LEGGI ANCHE  Giornate in spiaggia e pic nic estivi, ecco gli accessori di tendenza

come cucinare i funghi porcini - Ricettepercucinare.com
Due parole sui funghi porcini

Considerato da tutti il più nobile e pertanto il più buono dei funghi, il porcino è effettivamente molto saporito. Ne basta uno per ottenere un primo piatto davvero superlativo. Le sue carni sono compatte e sode, il suo aroma è deliziosamente aromatico e ci porta con la mente nel fitto dei boschi dal quale proviene. Inoltre, si presta ad essere protagonista di ogni sorta di piatti: primi di pasta o di riso, torte salate, frittelle, polpette, contorni, piatti unici di carne o persino di pesce. Per non parlare del classico abbinamento con polenta e formaggi, molto gradito in tante regioni d’Italia. Ecco come cucinare i funghi porcini.

1 – Funghi porcini crudi

E’ vero che stiamo affrontando il tema di come cucinare i funghi porcini, ma non tutti sanno o ricordano che i funghi porcini si possono mangiare anche crudi. Basta affettarli delicatamente e finemente, condirli con una goccia di olio buono, sale, qualche scaglietta di Grana Padano, volendo qualche ciuffetto di rucola, e il piatto è pronto.

I porcini crudi sono ottimi come contorno leggero per grigliate di carne ma sono anche un abbinamento indovinato per piatti a base di pesce bollito.

Leggi anche: risotto ai funghi porcini e crema di tartufo

come cucinare i porcini - Ricettepercucinare.com

2- Funghi porcini trifolati

A proposito di come cucinare i funghi porcini, non possiamo non menzionare poi i funghi porcini trifolati. Per fare i funghi trifolati, siano essi porcini o di altra varietà, vi serviranno: olio extravergine di oliva, aglio, prezzemolo, sale e pepe. Mettete in padella un filo di olio e l’aglio, quando l’aglio ha insaporito per bene l’olio (senza bruciarsi) aggiungete i porcini a fettine. Non occorre aggiungere acqua, i funghi rilasceranno già un po’ d’acqua naturalmente. A questo punto non dovrete far altro che aspettare 5 minuti, regolare di sale, pepe, aggiungere prezzemolo tritato e spegnere.

LEGGI ANCHE  Otto ricette per cucinare i funghi

3 – Funghi fritti

I funghi porcini fritti sono una delizia. Tra i modi per cucinare i porcini questo è uno dei più golosi ma a patto che amiate friggere. Potete procedere in due modi: o passate i funghi a fettine sottili nella farina e poi nell’uovo, e poi friggete, oppure preparate una leggera tempura con acqua frizzante fredda e farina. Dipende dal tipo di panatura che desiderate: la prima è più sostanziosa

4 – Polpette di funghi porcini

A proposito di come cucinare i funghi porcini, non possiamo non menzionare l’unica ricetta forse un po’ più elaborata delle 5 oggi proposte. Le polpette ai funghi porcini si preparano così: dapprima fate trifolare i funghi come nella ricetta sopra proposta. Aggiungete poi mollica di pane, formaggio grattugiato (scegliete voi se solo formaggio dolce o anche pecorino), prezzemolo fresco, sale, un uovo, e impastate bene. Regolatevi con le dosi: potrebbe essere sufficiente mezzo uovo solamente. A quel punto passate nella farina, nell’uovo e nel pangrattato le polpette, e friggetele in olio ben caldo.

5 – Porcini al forno (e patate, volendo)

I funghi porcini al forno sono la nostra ultima proposta in fatto di metodi per cucinare i porcini. La preparazione è molto semplice. Dopo aver pulito e tagliato i funghi porcini, vanno disposti in una teglia da forno unta sul fondo con poco olio. Si aggiunge uno spicchio d’aglio in camicia, sale, pepe se gradito, prezzemolo. Si infornano per 15 minuti a 180 gradi. Non esagerate con tempo e temperatura perchè potreste seccarli. Una buona idea è anche quella di cuocerli assieme alle patate: in tal caso ricordate che le patate, se non sono state precotte, cuociono in forno per almeno 40 minuti: dunque metterete in forno dapprima le patate e poi aggiungerete anche i funghi porcini.

LEGGI ANCHE  Il gelato di E sempre mezzogiorno

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *