Il menu delle icone di Benedetta Parodi del 6 febbraio

Spread the love

Oggi a I Menu di Benedetta la brava cuoca e presentatrice Benedetta Parodi ha preparato un menu dedicato alle icone: la frittata di Sofia Loren, il chili di carne di Elizabeth Taylor, che cucina Paolo Limiti, la torta paradiso, la torta preferita di Maria Callas, e il toast di Elvis Presley; a concludere la pasta di Cristiano, una pasta veloce veloce.

Chili con carne di Liz

Ingredienti

  • 450 gr di fagioli pinto
  • olio
  • 1 cipolla
  • 400 gr di polpa di pomodoro
  • prezzemolo qb
  • 1 spicchio di aglio
  • 250 gr di carne trita di maiale
  • 500 gr di carne trita di manzo
  • 8 cucchiai di burro
  • 1 peperone verde
  • cumino qb
  • 4 cucchiai di chili
  • sale

Preparazione

  • mettiamo in pentola i fagioli e facciamoli scaldare con un poca di acqua
  • aggiungiamo quindi il pomodoro
  • in un’altra padella facciamo rosolare la cipolla a dadini
  • aggiungiamo il prezzemolo e l’aglio alla cipolla
  • quando è tutto ben rosolato, versiamo la cipolla nella padella dei fagioli
  • poi nella padella della cipolla mettiamo a rosolare nel burro il macinato
  • e poi aggiungiamo anche questo ai fagioli
  • poi tagliamo i peperoni e uniamo anche questi ai fagioli
  • alla fine condiamo con cumino, peperoncino e sale
  • facciamo cuocete 1 ora coperto e mezz’ora scoperto
LEGGI ANCHE  La Prova del Cuoco del 13 febbraio 2017

Il toast di Elvis Presley

La prima ricetta preparata oggi è il toast tanto amato da Elvis Presley, con banane e burro di arachidi. Seguite il link per leggere la ricetta…

Nella pagina successiva troverete le ricette restanti di questa bella puntata de I Menu di Benedetta: la frittata di sofia, la torta paradiso di Maria Callas e infine la pastasciutta veloce di Cristiano.


Spread the love
Continua la lettura » 1 2 3

Un pensiero su “Il menu delle icone di Benedetta Parodi del 6 febbraio

  1. trovo benedetta deliziosa e molto brava la seguo sempre che posso,ma la ricetta di oggi, della frittata di maccheroni, emblema della cucina povera napoletana, lasciava a desiderare non poco,con questi cibi tanto semplici delle piccole accortenze ne determinano il risultato.

I commenti sono chiusi.