Le ricette di È Sempre Mezzogiorno del 12 ottobre 2022

Spread the love

E' sempre mezzogiorno - Ricettepercucinare.com

Antonella Clerici apre la puntata parlando della recente scomparsa dell’attrice di “La Signora in Giallo”. Oltre all’attualità, non possiamo però fare a meno di parlare delle ricette di È Sempre Mezzogiorno.

Bonet alla piemontese dei gemelli Billi

I gemelli Billi ci propongono un dolce tipico del Piemonte tra le prime ricette di È Sempre Mezzogiorno

INGREDIENTI

Per il Bonet:

  • 250 g di amaretti
  • 1 l di latte
  • 320 g di zucchero
  • 140 g di cacao amaro
  • brandy
  • 10 uova
  • 150 g di zucchero caramellato

Per la salsa al caramello salato:

  • 120 g di zucchero
  • 150 ml di panna fresca
  • 60 g di burro salato
  • 50 g di cioccolato bianco
  • sale

Per il cioccolato alle nocciole:

  • 75 g di nocciole tostate
  • 50 g di zucchero

PREPARAZIONE

  • Mettere in planetaria il cacao (metà della dose), zucchero, uova e mescolare;
  • Portare a bollore il latte con il brandy;
  • Frullare nel frattempo gli amaretti e versarli nel latte che deve arrivare a bollore;
  • Unire i due composti in planetaria;
  • Nel frattempo, preparare il caramello, uno classico con zucchero e nocciole;
  • L’altro caramello prepararlo con la panna portata a bollore e unire fuori dal fuoco burro e il cioccolato bianco, come fosse un mou;
  • Preparare anche un caramello semplice con lo zucchero;
  • In uno stampo con carta da forno sistemare il caramello con le nocciole, stendendolo bene;
  • In una teglia da forno mettere l’acqua con uno stampo così da creare il bagno maria e versare il composto fatto in planetaria;
  • Cuocere a 180°C fino a rassodarlo;
  • Impiattare il bonet con il mou e pezzetti di caramello con nocciole;
LEGGI ANCHE  In cucina per cucinare con La Prova del Cuoco del 15 ottobre 2014

Pan grissini alle olive di Fulvio Marino

INGREDIENTI

  • 1 kg di farina di tipo 0
  • 650 g di acqua
  • 5 g di lievito di birra
  • 200 g di olive di cerignola
  • 20 g di sale
  • timo
  • maggiorana

PREPARAZIONE

  • Mettere nella ciotola la farina con quasi tutta l’acqua;
  • Mescolare per qualche minuto e poi aggiungere il lievito sbriciolato e altra acqua;
  • Proseguire lavorando fino a quando scompare il lievito e poi aggiungere sale e l’ultima parte d’acqua;
  • Lavorare ancora un po’ e poi aggiungere le olive denocciolate e tritate al coltello, timo e maggiorana;
  • Far lievitare per 3 ore a temperatura ambiente;
  • Creare un rettangolo con l’impasto e appiattirlo un pochino;
  • Tagliare delle strisce e tirarle con le mani, facendole allungare di poco e formando una sorta di grissinone;
  • Sistemarli su un canovaccio spolverato di farina, uno di fianco l’altro, stretti e intervallati dal canovaccio stesso;
  • Lievitare per altre 3 ore a temperatura ambiente;
  • Cuocere in forno a 230°C per 20 minuti, facendo attenzione a sistemare i filoncini di pane sulla teglia;

Frascarelli al pomodoro, guanciale e pecorino di Davide Nanni

INGREDIENTI

per i frascarelli:

  • 200 g di farina tipo 0
  • 100 g di farina di semola
  • 200 ml di acqua
  • sale

Per la salsa

  • 250 g di guanciale
  • 60 g di cipolla dorata
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 500 g di pomodori san marzano
  • 80 g di pecorino
  • peperoncino
  • 1 rametto di rosmarino
  • 4 ciuffi di menta fresca
LEGGI ANCHE  Martedì grasso a La Prova del Cuoco del 17 febbraio 2015

PREPARAZIONE

  • Tagliare il guanciale e la cipolla;
  • Rosolare nel tegame il guanciale e poi aggiungere la cipolla;
  • Aggiungere il peperoncino e unirlo in padella;
  • Sfumare con il vino bianco e far evaporare l’alcool;
  • Tagliare il pomodoro e aggiungendolo in padella e far andare per 20 minuti;
  • Preparare la pasta fresca con farina, semola, un pizzico d’acqua e far gocciolare dell’acqua dall’alto mettendo le polveri in un setaccino;
  • Facendo cadere l’eccesso rimane la pasta a pallini;
  • Cuocere in acqua bollente e salata la pasta;
  • Aggiungere un po’ di pecorino a pioggia nella padella dove si condisce la pasta;

Rotolini di pollo in pasta kataifi di Mauro e Mattia Improta

INGREDIENTI

Per i rotolini:

  • 8 fette di pollo
  • 8 fette di speck
  • 180 g di funghi porcini
  • 90 g di pancarré
  • pasta kataifi
  • zenzero
  • erba cipollina
  • olio di arachide
  • olio evo

Per la crema di zucca

  • 300 g di zucca
  • 250 ml di brodo vegetale
  • 50 ml di aceto balsamico
  • 1 cipolla
  • 2 gambi di sedano
  • 1 patate piccola
  • 50 ml di olio evo
  • sale

per la salsa:

  • 125 g di yogurt
  • 1 lime
  • paprika
  • erba cipollina

Per decorare:

  • germogli

PREPARAZIONE

  • Pulire la zucca e fare dei pezzi della stessa forma;
  • Tagliare anche il sedano e le patate a dadi grossi e mettere tutto insieme su una teglia da forno;
  • Mescolare olio e aceto balsamico e poi condirci le verdure;
  • Cuocere a 200°C per 30 minuti;
  • Sistemare le verdure cotte in pentola e poi coprire con brodo vegetale e far andare per altri 15 minuti;
  • Frullare nuovamente con il mixer ad immersione;
  • In una padella, far rosolare i funghi porcini tagliati a dadini con olio, aglio e zenzero grattugiato;
  • Quando saranno rosolati, unire la mollica del pancarrè tritata grossolana;
  • Far insaporire per qualche minuti;
  • Sistemare le fettine di pollo sul piano di lavoro e poi aggiungere sopra un po’ di funghi spadellati con il pane, fetta di speck e arrotolare;
  • Una volta fatto l’involtino avvolgerlo nella kataifi e cuocere in olio caldo;
  • Quando sarà dorato e cotto all’interno, sistemare gli involtini su carta assorbente;
  • Preparare la salsa mescolando tutti gli ingredienti e servirla di fianco alla carne;
LEGGI ANCHE  Pranzo in compagnia de La Prova del Cuoco del 24 settembre 2014

Risotto ai 4 formaggi di Sergio Barzetti

INGREDIENTI

  • 320 g riso Carnaroli
  • 150 g raspadura
  • 100 g formaggio fresco
  • 200 g gorgonzola dolce
  • 100 g toma piemontese
  • 2 fette di caciocavallo
  • 50 g formaggio grattugiato
  • 150 g noci
  • 30 g burro
  • brodo vegetale
  • alloro
  • pimpinella
  • sale e pepe

PREPARAZIONE

  • In padella mettere a fondere 2 fette di caciocavallo e dorarle da entrambi i lati;
  • In un tegame far tostare le noci sgusciate con un tocchettino di burro;
  • Aggiungere il riso e farlo tostare;
  • Sfumare con il brodo e proseguire la cottura;
  • A fine cottura, mantecare con il formaggio grattugiato, formaggio fresco spalmabile, toma piemontese a dadini, caciocavallo grigliata in precedenza;
  • Mescolare e servire con sopra del raspadura a scaglie, gorgonzola e pimpinella;

Spread the love