Le caramelle di Halloween nocive per l’ambiente

Spread the love

Zucca di Halloween

Siamo finalmente giunti a festeggiare la giornata di Halloween e proprio oggi si preparano tutti i dolci necessari per divertirsi e far divertire i piccoli di casa. In America ed in Inghilterra questa festa è assai sentita, molto più di quanto lo sia in Europa, e proprio per questo ogni anno sono prodotti una quantità esagerata di dolciumi e caramelle per Halloween.

Dolciumi di Halloween vera fonte della distruzione degli ecosistemi

Si parte con i festeggiamenti del 31 ottobre e, come abbiamo appena accennato, solo negli Stati Uniti si sono già spesi diversi miliardi di dollari per la preparazione di caramelle e dolciumi. Tutto questo, però, pesa fortemente sulla nostra terra e in particolari modo sul clima. Difatti, stando a quanto è stato dichiarato dall’organizzazione statunitense no profit Center For Food Safety (CFS), la maggior parte dei prodotti tipici per la giornata di Halloween sono fatti con l’olio di palma.

L’olio di palma rappresenta un grande nemico per l’ecosistema e le foreste tropicali

La produzione di questo olio, purtroppo, porta a gravi gesti compiuti dall’uomo ovvero spingono quest’ultimo alla deforestazione e, di conseguenza, all’estinzione di biodiversità e portano anche al cambiamento climatico. Vista la versatilità e il costo ridotto di questo prodotto, in America i prodotti da Supermercato sono molto spesso preparati con questo olio. Si parla addirittura di oltre il 50% dei prodotti.

LEGGI ANCHE  Semifreddo di amaretti

Nell’ultimo decennio l’utilizzo di questo prodotto da cucina è decisamente raddoppiato e la conseguenza visibile da subito è la distruzione di foreste tropicali in America Latina, Africa Occidentale ed Asia.


Spread the love