La cucina spagnola

Spread the love

Paella

Se siete stati in vacanza in Spagna, magari d’estate, di certo avrete assaggiato almeno una volta la paella, bevuto un bicchiere di sangria ma anche assaporato il classico prosciutto crudo, il jamon serrano. Quello che forse non avete assaggiato, magari, è il gazpacho andaluso, una zuppa fredda e saporita a base di pomodoro frullato. Oppure vi siete persi le frittatine di gamberi e i peperoni ripieni di baccalà all’aglio. Si, perché la cucina spagnola ha una varietà di piatti e tradizioni tutta da scoprire. E anche se in Spagna non ci andrete mai potrete realizzare i loro piatti a casa vostra, perché sono semplici e a base di ingredienti mediterranei.

La paella

E’ caratteristica della zona di Valencia ma è diffusa in tutta la Spagna. Si tratta, forse, del piatto più conosciuto, il simbolo stesso della gastronomia iberica. Non esiste, però, una sola paella perché in essa convivono tanti ingredienti diversi: il riso, la carne di pollo, coniglio e maiale, il pesce come vongole, cozze e gamberi, ma anche piselli, funghi, pomodoro, peperoni verdi e rossi, zafferano, cipolla, aglio, prezzemolo, sale, limone e olio di oliva!


Spread the love
LEGGI ANCHE  Come sostituire il burro
Continua la lettura » 1 2