Dentice all'acqua pazza

Spread the love

Oggi vi proponiamo un classico per gli amanti del pesce: il dentice all’acqua pazza. Il dentice è un pesce pregiato, che troverete sempre pescato e mai d’allevamento, cosa che invece accade con orate e spigole. La cottura all’acqua pazza è una cottura in un umido molto ristretto. Vediamo come si fa…

acquapazza2.JPGIngredienti:

1 kg di dentice in tranci oppure 1 dentice intero, privato delle interiora;

4 pomodori S.Marzano (scottati e privati della buccia e dei semi) oppure 10 pomodorini Pachino;

1/2 cipolla bianca;

1 spicchio d’aglio;

1 ciuffo di prezzemolo;

1/2 bicchiere di vino bianco secco;

olio extravergine di oliva, pepe e sale.

Preparazione:

Tritate la cipolla ed il prezzemolo. Coprite il fondo di una padella con olio extravergine di oliva e mettetevi cipolla, prezzemolo ed uno spicchio d’aglio ad appassire. Appena l’aglio inizia ad imbiondire toglietelo. Aggiungete a questo punto il vostro dentice e lasciatelo soffriggere assieme alla cipolla un paio di minuti, rigirandolo. E’ quindi il momento di aggiungere sale, pepe e vino. Non appena il vino è evaporato, aggiungete i filetti di pomodoro (o i pomodorini tagliati a metà) ed un dito d’acqua. Mettete il coperchio e portate a cottura aggiungendo acqua al bisogno, ma tenendo presente che a fine cottura il sughetto deve essere abbastanza ristretto.

LEGGI ANCHE  Rosti alla svizzera

Spread the love