Il gin elettrico sardo fa furore: ecco di che si tratta

Spread the love

gin elettrico sardo - Gin tonic - Ricettepercucinare.com

Il gin tonic è la grande moda del momento: tutti ne parlano, tutti imparano a prepararlo, tutti studiano le combinazioni migliori tra tonica e gin. Oggi però la novità in fatto di gin è decisamente un’altra: il gin elettrico. E’ sulla cresta dell’onda infatti un gin elettrico sardo. Ma cos’è questo gin elettrico? Scopriamolo subito assieme.

Il gin elettrico sardo, il superalcolico perfetto per un dopocena elettrizzante (in tutti i sensi)

Il suo nome è Lampus e, come accennato, si tratta di un gin elettrico. Anzi, il primo gin elettrico al mondo. Come sapete i sardi sono bravissimi distillatori. Ed è proprio dall’esperienza ma anche dall’estro e dalla fantasia di un mastro distillatore sardo, Frediano Mura, che nasce oggi il primo gin elettrico sardo.

Frediano possiede un’azienda, la Fragus e Saboris de Sardigna, all’interno della quale ha pensato di mettere a punto un distillato da meditazione davvero unico nel suo genere. Ma anche unico al mondo! Ha dunque selezionato la bellezza di ventuno botanicals autoctoni della sua splendida isola per dar vita ad un gin tutto particolare. Il suo nome è Lampus, e già la dice lunga…..

Particolare proprio a partire dal metodo estrattivo, sino ad arrivare alla sensazione che questo gin lascia al palato. Ebbene, si tratta di un gin capace di regalare alla bocca una serie di scosse elettriche a bassissimo (ma proprio micro) voltaggio. Niente paura dunque, non rimarrete fulminati nel vero senso della parola, ma forse in senso metaforico sì. Ovvero, potreste innamorarvi di questo gin così innovativo ed elettrizzante.

LEGGI ANCHE  Quanto deve cuocere il salmone?

Non è l’ideale per un gin tonic, ma è sicuramente da provare!

Lampus è un distillato da meditazione che ora tutti vogliono provare, sia per il sapore decisamente interessante derivante dal sapiente mix di ben 21 botanicals, sia per l’effetto “frizz” che la bevanda promette di regalare. A onor del vero, non possiamo non tornare con la memoria, proustianamente parlando, alle caramelle “frizz” alla cola o quant’altro che spopolavano tra i giovanissimi negli anni Ottanta. Sarà forse un effetto simile? Forse sì, forse no.

Non ci resta che procurarci una bottiglia di Lampus e procedere all’assaggio in purezza, come consigliato dal suo creatore. Per un buon gin tonic per ora meglio attenersi ai distillati meno elettrizzanti che si trovano sul mercato!

Il gin elettrico ha destato anche l’interesse di molti vip del bel paese

Se siete amanti dello star system e vi piace ispirarvi alle “gesta” dei vostri paladini del piccolo o grande schermo, sappiate che il gin elettrico è stato già provato da Diego Abatantuono, Sabrina Ferilli, Fabio De Luigi, Pierfrancesco Favino, Luciana Littizzetto, Valerio Mastrandrea. Ma non solo: anche il noto chef stellato Carlo Cracco ha voluto provare il gin elettrico, dando parere positivo.

 


Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.