Chi è Fulvio Marino di E’ Sempre Mezzogiorno?

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

chi è fulvio marino di è sempre mezzogiorno - Ricettepercucinare.com

Abbiamo già avuto occasione di raccontarvi chi è il panettiere di E’ sempre mezzogiorno e di raccontarvi un po’ di lui. Ma in tante ci scrivete per saperne di più dunque vediamo assieme di scoprire qualcosa in più sulla figura di questo panettiere. Chi è Fulvio Marino? Dove abita? Cosa fa quando non è in tv? Vediamo di rispondere a queste domande.

Chi è Fulvio Marino?

Fulvio Marino è l’esperto di arte panificatoria tra i protagonisti del programma televisivo culinario E’ Sempre Mezzogiorno. E’ nato l’8 maggio 1985 a Cossano Belbo, un paese in provincia di Cuneo. Non è un panettiere per vocazione personale (o non solo per lo meno), in quanto ha seguito la tradizione di famiglia. Una famiglia nella quai i mugnai si tramandano i saperi di padre in figlio da ben tre generazioni.

Dove abita Fulvio Marino?

Fulvio Marino abita tutt’oggi a Cossano Belbo, dove si trova il mulino che oggi dirige e che porta il nome della sua famiglia. Pensate, a soli 20 anni Fulvio ha dato vita (nel vero senso della parola) ad un lievito madre chiamato Olivo.

Cosa fa Fulvio Marino a E’ Sempre Mezzogiorno?

Come sapete a E’ Sempre Mezzogiorno vi sono tanti esperti di varie “specialità” culinarie. Fulvio Marino è l’esperto di panificazione e di lievitati. La sua presenza scenica, la sua capacità di “bucare” il video e la sua indubbia preparazione lo rendono un ospite sempre gradito in studio. Se invece volete sapere qualcosa della vita privata di Fulvio Marino, qualcosa vi diciamo, ma con fatica, dal momento che il giovane panificatore è davvero riservatissimo. Quel che si sa lo si evince qua e là dai suoi social, come questa foto che ora vi proponiamo tratta da Instagram. fulvio marino - Ricettepercucinare.com

Fulvio Marino, la famiglia

La foto che Fulvio ha condiviso è una foto di famiglia. Vi si vedono Fulvio assieme a Fausto, il fratello, e Federico, il cugino, stretti attorno a nonno Felice. Nonno Felice è scomparso nel 2017 a ben 94 anni, ed era davvero molto conosciuto in paese. E’ stato nonno Felice a trasformare un piccolo mulino di paese in una realtà imprenditoriale consolidata e conosciuta anche ben lontano da Cossano. Osservando la foto, noterete che è forte il legame familiare che unisce cugini, fratelli e nonno, ma anche che si somigliano molto tra di loro: un aspetto che non è passato inosservato agli occhi dei fan!

E ora, una ricetta di Fulvio Marino: i panini alle gocce di cioccolato

Questa è una ricetta di Fulvio Marino presentata nel corso del programma E’ Sempre Mezzogiorno

Ingredienti

  • 500 grammi di farina tipo zero
  • 10 grammi di lievito di birra fresco oppure, se ce l’avete 150 g di lievito madre
  • 20 grammi di miele
  • 310 grammi di latte intero
  • 10 grammi di sale
  • 40 grammi d olio extravergine di oliva
  • 200 grammi di gocce di cioccolata

Preparazione dei panini con gocce di cioccolato di Fulvio Marino

La preparazione di questi panini con gocce di cioccolato di Fulvio Marino è molto semplice. Si preparano in una mossa sola, dopodichè bisogna attendere che lievitino. Prendete una ciotola. Versatevi la farina setacciata, il lievito, il miele. Cominciate a versare un po di latte mescolando con un cucchiaio. Quando il tutto è omogeneo, terminate con l’aggiunta del latte, mescolando sempre. Aggiungete il sale. Aggiungete poi l’olio, mescolando ancora, e per ultime le gocce di cioccolato. Infine, coprite con pellicola trasparente e attendete che il prodotto raddoppi di volume.

Per realizzare questi dolcetti, prendete un recipiente e versate la farina, il lievito, il miele ed una parte del latte. Iniziate ad impastare con un cucchiaio fino ad ottenere un composto omogeneo, poi unite il sale ed il restante latte. Procedete aggiungendo l’olio, lavorate bene infine incorporate le gocce di cioccolato. Coprite con la pellicola trasparente e lasciate lievitare per un’ora.

Dopo 1 ora, formate dei panini con le mani. Disponeteli su una leccarda rivestita di carta forno, ungeteli leggermente d’olio e lasciateli lievitare nuovamente sino al raddoppio. Servirà almeno un’ora, se possibile un po di più. Al termine di questo tempo, cuocete a 240 gradi per 15 minuti.

 


Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *