Come comprare e riconoscere il merluzzo fresco

Spread the love

come comprare il merluzzo - MyItalian.recipes

Il merluzzo è un pesce che piace a tutta la famiglia. E’, inoltre, particolarmente economico, dunque rappresenta un modo intelligente per servire del buon pesce senza incidere particolarmente sul budget familiare. Il merluzzo in umido è in molte famiglie un piatto che ricorre settimanalmente, e che sfama adeguatamente tutti. Il merluzzo ha inoltre ottime proprietà nutrizionali: é ricco di Omega 3 ed altri nutrienti preziosi. Conosciamo meglio questo pesce così buono e sano e scopriamo perchè mangiarlo ma soprattutto come acquistarlo senza sbagliare. Una curiosità: il nome merluzzo deriva dal latino maris lucius che significa luccio di mare. Infatti somiglia molto al luccio, che però come sapete è un pesce di lago.

Consigli per acquistare del buon merluzzo fresco: tanti consigli utili

Avete in mente di preparare un buon merluzzo in umido? Partite dalla spesa. Innanzitutto dovete sapere che per fresco si intende pesce pescato e conservato nel ghiaccio a zero gradi. Un pesce che non è stato mai refrigerato dunque. Conservandolo nel ghiaccio, il pesce rimarrà inalterato per qualche giorno, circa 3 o 4. A meno che non subisca sbalzi termici importanti.

LEGGI ANCHE  Ostriche e champagne!

Consigli utili su come acquistare e riconoscere il merluzzo fresco

L’aspetto del merluzzo fresco

La prima cosa da considerare quando si acquista il merluzzo è l’aspetto generale del pesce. Un merluzzo fresco dovrebbe avere una carne soda e resistente al tocco. La pelle del pesce dovrebbe essere lucente, con una colorazione uniforme che può variare dal bianco al grigio chiaro. Evitate il pesce con macchie scure o opache, poiché potrebbero essere segni di vecchiaia o deterioramento. Le branchie devono essere di un bel colore rosso vivo quasi bordeaux. Potete chiedere al venditore di aprirle leggermente e farvele vedere. Se premete con il dito le sue carni dovrete notare che non resta alcuna impronta sul pesce.

Occhi chiari e trasparenti

La cornea deve essere convessa e la pupilla nera: un occhio “sveglio” e vivace. Se la pupilla e grigia e spenta, non è più fresco. Gli occhi del merluzzo sono un indicatore importante della sua freschezza. Scegliete il pesce con occhi chiari, trasparenti e brillanti. Gli occhi opachi o offuscati possono essere segno che il pesce è stato conservato per un periodo più lungo e potrebbe non essere più fresco.

LEGGI ANCHE  Alfio Bottaro, curiosità sul fattore di E' sempre mezzogiorno

Odore del mare

Il merluzzo fresco dovrebbe avere un odore fresco e pulito, simile a quello del mare. Evitate di acquistare il pesce se avete la sensazione di odori sgradevoli, come l’odore di ammoniaca o il sentore di pesce vecchio. L’odore è un indicatore importante della freschezza del merluzzo.

Scaglie e pelle Integre

Esaminate attentamente la pelle e le scaglie del merluzzo. Devono essere integre, senza tagli o lesioni. Le scaglie dovrebbero aderire saldamente al corpo del pesce. La pelle dovrebbe essere umida, ma non visibilmente bagnata. Se notate segni di secchezza o separazione della pelle, potrebbe essere un segno di un pesce meno fresco.

Verificate la conservazione

Il modo in cui il merluzzo è conservato può influire sulla sua freschezza. Se il pesce è in vendita su ghiaccio, assicuratevi che il ghiaccio sia pulito e privo di impurità. Se è sottovuoto o confezionato, verificate che l’imballaggio sia integro e senza perdite.

Chiedete informazioni al pescivendolo

Non esitate a chiedere al pescivendolo informazioni sulla provenienza del merluzzo e sulla data di pesca. Un buon pescivendolo sarà in grado di fornire dettagli sulla freschezza del pesce e rispondere alle vostre domande con competenza.

Scegliere il merluzzo fresco richiede un po’ di attenzione, ma seguendo questi consigli sarete in grado di individuare il pesce migliore per le vostre esigenze culinarie. Ricordate che la freschezza è fondamentale per ottenere il massimo sapore e la miglior consistenza nella preparazione del merluzzo. Con un po’ di pratica e conoscenza, diventerete esperti nell’arte di selezionare il merluzzo fresco per i vostri pasti deliziosi.

A cosa fa bene il merluzzo?

Il merluzzo è ricco di:

  • omega3
  • vitamine del gruppo B
  • fosforo
  • calcio
  • ferro
  • iodio
  • calciferolo (vitamina D idrosolubile)
LEGGI ANCHE  Lasagne al forno da copiare

Aiuta a tenere a bada il colesterolo cattivo, offre un ottimo apporto di vitamine e proteine, ha pochi grassi dunque è ottimo se seguite una dieta ipocalorica o chetogenica, migliora le funzioni cerebrali, ha un’azione antiradicalizzante.

Che differenza c’è tra il merluzzo e il nasello?

Attenzione a non confondere merluzzo e nasello. Il merluzzo ha riflessi verdi e striature scure, mentre il nasello è argentato con macchie nere. Il nasello è molto presente nel Mediterraneo e spesso nei mercati di pesce specie dell’Italia meridionale lo potete trovare con il nome di merluzzetto. Merluzzo e nasello hanno proprietà nutrizionali molto simili. Il merluzzo “originale” è invece tipico dei mari del nord ed è quello da cui si ricavano due famosi prodotti, il baccalà e lo stoccafisso.

Come cucinare il merluzzo

Potete cucinarlo tranquillamente in umido ma se siete particolarmente golosi potete anche friggerlo. In alcune regioni italiane si frigge il baccalà o il merluzzo in occasione delle vigilie di festa. Per tutti i giorni, è buono anche bollito o al vapore, ed in questo modo è l’ideale per l’alimentazione dei vostri bambini. Il merluzzo in umido è buono sia con le patate che con la polenta. Se siete a dieta, potete preparare anche il merluzzo in umido light!


Spread the love

2 commenti su “Come comprare e riconoscere il merluzzo fresco

I commenti sono chiusi.