La cucina americana: muffin e non solo

Spread the love

Muffins
Muffins

Il meltin pot americano

L’America è una terra di grandi sogni e speranze, povera di storia perché di recente scoperta e popolata da centinaia di etnie diverse che ne hanno fatto un vero calderone di culture, tradizioni e lingue. In questo contesto così promiscuo, anche la cucina non riesce sempre molto bene a trovare la propria identità perché influenzata dalle tradizioni italiane, orientali o africane. Esistono, tuttavia, alcuni piatti che vengono immediatamente associati alla variegata cucina americana che ha il pregio, ovviamente, di averli diffusi in tutto il mondo.

American muffins

In Italia li conosciamo semplicemente come muffins e si possono realizzare davvero in decine di modi diversi. Dolci o salati, i muffins sono delle tortine monoporzione arricchite da gocce di cioccolato, frutta fresca o frutta candita nella versione dolce e da salumi, formaggi e verdure a cubetti in quella salata. In realtà, la vera particolarità dei muffins sta nella tecnica di preparazione. E’ risaputo, infatti, che si realizzano due composti separati, uno con tutti gli ingredienti in polvere come il lievito, la farina, il cacao e il bicarbonato e l’altro con gli ingredienti umidi (uova, burro, latte, olio di semi, ecc.). Realizzare un ottimo muffin significa amalgamare alla perfezione questi due composti e lasciare che l’impasto finale sia piuttosto grumoso affinché il muffin, una volta cotto, resti morbido. Una doverosa distinzione va fatta fra i muffins inglesi e quelli americani. Si tratta, in buona sostanza, di una questione di lievitazione. I primi vengono fatti lievitare con il lievito di birra, mentre i secondi con il lievito chimico.

Muffins – Key lime pie – Pancakes – Caesar Salad

LEGGI ANCHE  La Prova del Cuoco del 14 maggio

Spread the love
Continua la lettura » 1 2