Dal Piemonte con amore…

Spread the love

Ingredienti:
1 kg di manzo (preferibilmente il cosiddetto “cappello del prete”
1 bottiglia di vino Barolo
1 spicchio d’aglio
1 stecca di cannella
2 foglie d’alloro
il cuore di un sedano
1 carota
1 cipolla
1 rametto di rosmarino
pepe nero in grani
sale
farina
burro

Preparazione:
Prendete un recipiente abbastanza grande – possibilmente di terracotta – e ponetevi la carne che avrete leggermente sfregato con un pò di sale e con tutti gli odori: l’aglio, la cipolla, la carota ed il sedano affettati, alcuni grani di pepe, l’alloro, il rosmarino e la stecca di cannella. Coprite il tutto con l’intera bottiglia di vino e lasciate in marinata per una notte intera rigirando la carne di tanto in tanto. L’indomani prendete una casseruola e mettetevi a sciogliere un pezzetto di burro; quando il burro sarà fuso, ponetevi a rosolare il vostro pezzo di carne che avrete tolto dalla marinata e sgocciolato. Quando avrà rosolato per bene e si sarà colorito da tutti i lati, versatevi l’intingolo di marinata composto dal vino e da tutti gli aromi e abbassate la fiamma al minimo. Mettete un coperchio e fate cuocere per due ore almeno. A cottura ultimata, togliete la carne dal sugo e passate quest’ultimo velocemente al minipimer (o frullatore). Rimettete la vostra salsa sulla carne e mantenete in caldo fino al momento di servire.

LEGGI ANCHE  Petti d'anatra all'arancia

Spread the love