Come mangiare per il rispetto della terra

Spread the love

wwf cibo ecosostenibilità

Come mangiare per il rispetto della terra

È possibile sostenere l’ecosostenibilità anche a tavola, favorendo un certo tipo di cibo che abbia anche dei risvolti favorevoli sull’intero ecosistema? Il WWF dice di sì e, a tale proposito, in occasione del RIO+20, ha illustrato una serie di accorgimenti validi per sostenere questa tesi, a cominciare dal consumo di alimenti km zero, con un accorciamento della filiera, una riduzione sensibile dello sfruttamento intensivo delle specie e di una produzione in linea con i consumi, considerando come solo in Italia, annualmente, 20 milioni di tonnellate di cibo finiscano nella spazzatura.

L’ecosostenibilità sulla tavola: alcune regole

La sussistenza alimentare, nella misura dei tre quarti, si ricava da 12 specie vegetali e da 5 animali: mentre che, il consumo settimanale italiano di carne supera 1.5 kg. A favore dell’ecosostenibilità a tavola, il WWF ha elaborato una serie di dieci suggerimenti che vediamo qui di seguito:

  • Consumare, nella maggior parte dei casi, prodotti locali;
  • Privilegiare i prodotti che sono di stagione;
  • Ridurre la quantità di carne mangiata;
  • Mangiare il pesce con attenzione;
  • Prediligere i prodotti di natura biologica;
  • Evitare in modo sensibile lo spreco di cibo, consumando quanto acquistato;
  • Acquistare cibi con pochi imballaggi;
  • Privilegiare un tipo di cibo poco elaborato;
  • Bere l’acqua del rubinetto;
  • Cucinare il cibo in modo efficiente, riducendo gli sprechi energetici
LEGGI ANCHE  L'insonnia da caldo: una dieta equilibrata può combatterla

Si tratta di una lista di dieci suggerimenti che possono trovare applicazione pratica quotidiana senza problemi: sta a noi decidere di percorrere una via di responsabilità nei confronti della terra.


Spread the love