I materiali ecologici in cucina

Spread the love

I materiali ecologici in cucina

L’ambiente continua sempre di più ad aver bisogno di noi e delle idee ecologiche con le quali realizzazione di mobili e suppellettili in materiali ecologici; perciò, oggi abbiamo pensato bene di mostrarvi gli strumenti che in una cucina dall’eco-design non possono certamente mancare. Tanti sono i designer che ai giorni nostri curano, oltre l’aspetto esteriore, anche l’importanza nell’utilizzo di materiali rispettosi dell’ambiente come ad esempio l’azienda giapponese Wasara con le stoviglie in fibra di canna da zucchero e la bagassa.

Abbellire la cucina con i materiali ecologici

Bio Home è il nome di una linea di piatti realizzati in fibra di bamboo, piante che cresce spontaneamente nelle regioni tropicali e che è presente in grande quantità. Questo materiale, peraltro, si presenta con un’ottima resistenza e può facilmente sostituire la ceramica che è il materiali per eccellenza più utilizzato in cucina. Proseguendo, troviamo di biodegradabile la linea per l’happy hour firmata dall’azienda Pandora Design in Mater-Bi, uno tra i materiali ecologici che si presentano come bioplastica prodotta a partire dal grano, mais, amido e patata.

Verterra, invece, utilizza foglie secche per una linea di piatti e vassoi rispettosi dell’ambiente; questi materiali ecologici vengono sterilizzati attraverso l’utilizzo dei raggi UV. Successivamente, vengono schiacciate ed unite grazie all’utilizzo del vapore acqueo e di una pressa; inoltre, l’80% dell’acqua impiegata viene riutilizzata per produrre altro vapore. Per terminare, lo Studio BrandImage ha pensato ad una bottiglia 360 Paper, realizzata interamente grazie all’utilizzo della carta e, dunque, anche in questo caso abbiamo un materiale ecologico e, soprattutto, biodegradabile.

LEGGI ANCHE  Verdurine al cartoccio!

Spread the love