La dieta con gli insetti è più economica

Spread the love

insetti-tavola-alimentazione

Il problema del futuro dell’alimentazione

In un mondo in cui le risorse – come lo spazio, il tempo e la materia – sono chiaramente finite, è impensabile che con una crescita costante della popolazione, e un miglioramento generalizzato delle condizioni di vita, prima o poi non ci si trovi confrontati con la necessità di trovare delle soluzioni per nutrire in maniera adeguata tutti gli individui. La sfida ha senz’altro dimensioni epocali, perché contrappone interessi, modi di pensare e culture differenti, con un problema comune: tutti vogliono mangiare nel migliore dei modi. Ma le risorse non ci sono per tutti…

Gli insetti: mangiare green e sostenibile

La risposta a questi quesiti, è stata individuata – come ha del resto affermato pure la FAO – negli insetti: così, le formiche, le locuste, i grilli e i bruchi potrebbero diventare protagonisti della tavola, non soltanto in Asia, Africa e nell’America del Sud, ma anche in Europa nell’America del Nord. A vantaggio di questi ultimi, giocano fattori come l’economicità, l’ampia disponibilità su scala mondiale e la sostenibilità dovuta alla scarsa produzione di emissioni nocive, nonché per la loro versatilità che li impone come valido mezzo per la decomposizione dei rifiuti.

LEGGI ANCHE  Dimagrire mangiando pesce

Al momento, circa 1900 specie vengono mangiate regolarmente nelle aree sopraindicate, e nel solco delle proiezioni circa la crescita della popolazione mondiale – data a 9 miliardi entro il 2050 – non sarà più possibile ignorare la necessità di ricorrere agli insetti per tutti. La produzione di un chilo di insetti comporta il consumo medio di 2 kg di sostanze vegetali, contro gli 8 kg per un chilo di carne “normale” (e si va oltre con i bovini). La necessità di reperire delle proteine di origine animale, quindi, potrebbe essere risolta – senza far saltare l’ecosistema globale – in questo modo…

E voi cosa ne pensate? Avete già mangiato degli insetti? Potreste prendere in considerazione di farli entrare nella vostra dieta? Ditecelo nei commenti!


Spread the love