Ciliegie e fichi d’india per la salute di cuore e reni

Spread the love

ciliegie fichi d'india cuore e reni

Ciliegie e fichi d’india per la salute di cuore e reni

Se siete amanti della frutta, care amiche e cari amici di Ricette, la notizia di oggi non può far altro che rallegrarvi: secondo quanto scoperto dall’Università di Catania, e riportato dal professore ordinario di tecnologia farmaceutica Francesco Paolo Bonina, le ciliegie e i fichi d’india sono dei validissimi alleati per la salute, perché le prime aiutano a proteggere i vasi sanguigni e la salute cardiaca, mentre che, i secondi, sono utilissimi per trarre energie, regolare la diuresi, preservare i reni e, inoltre, combattono la ritenzione idrica.

In modo particolare, secondo il professor Francesco Paolo Bonina, le ciliegie dell’Etna DOP, si contraddistinguono per la presenza di antocianine e flavonoidi, noti per essere molto utili nel preservare in condizioni perfette le coronarie, riducendo i rischi di insorgenza di patologie cardiovascolari, come del resto, aiutano a ridurre il rischio di cistiti, degenerazione cellulare cerebrale, e insorgenza di neoplasie di diverso tipo.

Il fico d’india, invece, che si può suddividere in tre differenti varietà – sanguigna (con la polpa amaranto), sulfarina (dalla polpa paglierino) e muscaredda (con la polpa candida) – è perfetto per l’effetto diuretico, oltre che aiutare l’eliminazione dei calcoli nelle persone soggette a questo disturbo di salute. La taurina, del resto, assicura un effetto energetico veramente marcato mentre che, il cladodo, è utile per cicatrizzare ferite e ulcere.

LEGGI ANCHE  Le ricette anti caldo

Spread the love