I latticini nell’alimentazione degli italiani

Spread the love

latte

I latticini nell’alimentazione degli italiani

Sarà perché abbiamo un buon latte, sarà perché ci piace contornare i nostri piatti con una bella fetta di formaggio, ma pare tanto che noi italiani siamo un po’ “maniaci” – se così si può dire – di tutti quei prodotti lattiero-caseari. Difatti, da una recente ricerca condotta dall’AstroRicerche per l’associazione Assolatte, pare proprio che i latticini siano consumati in grandi quantità sulle tavole degli italiani; basti guardare i dati per farsi un’idea precisa! La nostra popolazione, infatti, consuma per il 92% latticini e più precisamente vediamo un 85% di latte, il 77% di burro, yogurt ed un buon 70% di panna.

I latticini in tavola

Analizzando più in profondità i dati, risulta che la fascia di età che preferisce maggiormente consumare i formaggi e la panna sono tra i 25 ed i 34 anni; tra i 44 ed i 45 anni, invece, apprezzano latti fermentati e yogurt, mentre che tra i 35 ed i 44 troviamo gli amanti del burro. Se poi analizziamo i dati da un punto di vista geografico, è possibile vedere come nel sud Italia siano maggiormente graditi il latte ed il burro, al centro i latti fermentati e lo yogurt e, per finire, la panna nella zona del Triveneto.

LEGGI ANCHE  L'ultimo trend: la donna vassoio per il sushi

La popolazione italiana, peraltro, associa determinati prodotti lattiero-caseari a delle sensazioni ben determinate: ad esempio, se parliamo di latte, l’83% di questi pensa subito ad una sana e corretta alimentazione, mentre che un 39% lega il latte alla serenità ed alla calma. Il 53% degli esaminati da AstraRicerche, invece, associano i latti fermentati e lo yogurt al benessere della salute, mentre che il 49% li collega ad una dieta. Per terminare, il tanto amato formaggio che non può mai mancare per il pranzo o la cena, è collegato al piacere in tavola dal 48% dei partecipanti all’indagine


Spread the love