Il pranzo di Pasqua 2011 in agriturismo

Spread the love

pasqua_agriturismo
Photo by agriturismiitaliani.info

C’è chi è già a riposo, e chi invece non vede l’ora di fermarsi: le vacanze pasquali sono alle porte per tutti, e allora cosa c’è di meglio di una breve pausa dal tran tran quotidiano? Secondo un recente sondaggio che Swg ha realizzato per conto della Confesercenti, un numero sempre maggiore di italiani per le vacanze di Pasqua 2011 abbandona l’idea di un viaggio verso mete lontane, e preferisce invece la semplice gita fuori porta, in agriturismo, o magari con pic nic a base di torte salate e dolci pasquali, e comunque lontano dal caos cittadino, magari verso aree verdi a contatto con la natura.

 Questo basterebbe a spiegare la nuova tendenza per Pasqua 2011, secondo la quale un italiano su dieci deciderà di trascorrere il periodo pasquale in agriturismo: è quello che emerge da un’indagine condotta da Turismo Verde, l’associazione agrituristica della Cia-Confederazione italiana agricoltori, che segnalerebbe quindi un aumento di presenze rispetto allo scorso anno. Una consistente impennata di prenotazioni proprio presso le strutture agrituristiche su tutto il territorio italiano – circa 600 mila famiglie hanno già prenotato una vacanza – va a confermare in modo concreto un aumento dal 7% al 9 % dei fruitori degli agriturismi; un bel balzo avanti se si considera l’inflessione del -8% registrata invece durante il 2010, e che porterà ad un giro d’affari di oltre 150 milioni di euro per questo comparto turistico. L’agriturismo torna ad essere quindi la soluzione ideale per molti italiani, che durante le vacanze pasquali amano rilassarsi, godersi il primo sole primaverile, e mangiare in compagnia: meglio ancora, quindi, se si tratta di prodotti assolutamente genuini e menù gustosi nel pieno rispetto delle tradizioni pasquali – dai primi ai secondi piatti pasquali a base di uova e agnello fino ai dolci tipici – come accade appunto nelle aziende agrituristiche, che generalmente curano, coltivano, allevano tutto ciò che viene messo sulle loro tavole, consentendo ai visitatori anche l’acquisto di questi prodotti così detti a kilometro zero.

LEGGI ANCHE  A Rodi Garganico arriva la Fiera del Gusto 2012

Complice anche la crisi dei paesi in Nord Africa, considerati generalmente mete paradisiache a portata di mano – da Hammamet a Sharm el Sheik – quest’anno gli italiani faranno le vacanze di Pasqua in Italia, senza neanche magari allontanarsi troppo da casa. Voglia di tornare ai profumi e alle atmosfere di una volta, a contatto con la natura, magari con la possibilità di escursioni in bicicletta o a cavallo, di passare qualche momento in compagnia di pecorelle o galline che scorazzano felici all’aria aperta, di stare stesi sull’erba in totale relax o seduti al tavolo del pranzo pasquale una giornata intera: è questa la vera vacanza pasquale per gli italiani! E anche noi vi facciamo i nostri migliori auguri!


Spread the love