I pierogi: una gita gastronomica in Polonia

Spread the love

polonia

La conoscenza di una nazione e del suo popolo passa anche attraverso la gastronomia, oltre che attraverso le sue vicende storiche, il suo territorio ed i suoi usi e costumi: va da sè, pertanto, che esistono piatti estremamente rappresentativi di un luogo, di chi li cucina, li gusta e li condivide. Così come noi italiani ci sentiamo estremamente ed orgogliosamente rappresentati da alcuni piatti che simboleggiano il bel paese in tutto il mondo, allo stesso modo è interessante andare alla scoperta di un paese a noi poco conosciuto attraverso la sua gastronomia. Forchetta alla mano quindi, andiamo oggi a scoprire qualcosa di più di un paese a noi relativamente vicino, ma che molti di noi conoscono davvero poco: la Polonia.

Qui, abbiamo avuto il piacere di incontrare un giovane chef di origine genovese, che ci ha presi per mano ed accompagnati in questo piccolo viaggio gastronomico in Polonia, raccontandoci qualcosa di sè, del suo ristorante, e della sua vita in questo affascinante paese poco al di là delle Alpi. Walter, questo è il nome dell’amico genovese che ha fatto della Polonia la sua patria elettiva, ci ha insegnato a preparare i pierogi, gustosi ravioli preparati con acqua, farina e burro, ed a servirli in una tradizionale zuppa a base di verdure miste, tra cui spicca la barbabietola rossa, capace di conferire una dolcezza ed una delicatezza davvero inconfondibili al piatto finale.

LEGGI ANCHE  Prova del Cuoco 3 dicembre

Pierogi

A voi la ricetta:

 

Una piccola lezione di cucina insomma, da un paese meraviglioso che vale la pena di scoprire in tutta la sua bellezza ed in tutta la sua bontà, provando a replicare questa interessante ricetta a casa oppure recandosi personalmente in Polonia per un piccolo viaggio non solo turistico ma anche enogastronomico.


Spread the love