L’ABC della tavola di Natale

Spread the love

Natale Bimby

L’apparecchiatura della tavola di Natale richiede cura ed attenzione e può regalare davvero tante soddisfazioni. Anche l’apparecchiatura, infatti, è parte integrante della festa. Scegliere i colori, le forme, gli stili e decidere la disposizione degli ospiti sono tutte azioni cariche di significato. E anche da queste scelte, tutto sommato, deriva il buon esito del vostro Natale in famiglia! Vediamo insieme l’ABC dell’apparecchiatura di Natale.

Le basi dell’apparecchiatura

In primo luogo non dimenticate di effettuare un’apparecchiatura corretta: al centro i piatti, a sinistra la forchetta, a destra coltello e cucchiaio. La lama del coltello deve essere rivolta verso l’interno! Il cucchiaino per il dessert va collocato sopra il piatto, orizzontalmente, rivolto verso la forchetta. Sopra il piatto a destra troviamo invece, nell’ordine, bicchiere da acqua e da vino.

I segnaposto di Natale

I segnaposto sono piccoli oggetti divertenti ed a tema, capaci di rallegrare e donare carattere alla tua tavola ma anche di indirizzare i commensali verso il loro posto. Potete realizzarli con le vostre mani oppure acquistarli già fatti. Tutto dipende dallo stile e dai colori che state utilizzando. Può essere divertente usare elementi naturali, quali pigne o stecche di cannella, qualora la tavola sia apparecchiata nei toni dei beige o del bianco o dell’oro. Se la tavola è più sfarzosa e colorata e punta sul più tradizionale rosso e sui motivi classici del Natale, si possono usare delle campanelline, alle quali appendere un bigliettino personalizzato per ciascun commensale. Se a tavola ci sono dei bambini e volete apparecchiare in modo non troppo serioso, potete affidare l’indicazione del posto a dei simpatici gnomi. Se i bambini, ancora, sono sufficientemente grandini e sanno già scrivere, potete affidare a loro la realizzazione dei segnaposto, dotandoli di cartoncini, colla, pennarelli e glitter come se piovesse!

LEGGI ANCHE  Calamari ripieni di riso Venere

La luce sulla tavola di Natale

Natale è luce e tradizione, quindi largo a candele e tealights, glitter ed altri elementi luccicanti e decorativi. Potete pensare ad usare un centrotavola con candele, che lascerete al suo posto mentre consumerete gli antipasti. Sarà opportuno, invece, spostarlo, quando le portate principali faranno il loro ingresso in sala! Anche dei semplicissimi barattolini di vetro (come quelli degli yogurt o degli omogeneizzati) saranno perfetti per diventare dei portacandele: cospargete al loro interno un pò di glitter o un pò di stelline di carta dorata o argentata, e legate al loro collo un fiocchetto del tessuto o materiale che meglio si addice allo stile che avete scelto. La tealight completerà il tutto dando stile ed atmosfera alla tavola.

La disposizione dei commensali a tavola

Ai padroni di casa spettano i posti a capotavola. Uomini e donne vanno alternati, ricordate, le scuole medie sono finite da un pezzo, per cui mettere tutti gli uomini da un lato e le donne dall’altro è di cattivo gusto! Alla destra dei padroni di casa devono sedere gli ospiti più anziani e in qualche modo più importanti. Evitate di accostare persone o partenti che non vanno d’accordo: nessuno meglio di voi conosce i vostri ospiti, pertanto, se pensate sia il caso di olterpassare il Galateo onde non trasformare il Natale in un momento spiacevole, non esitate a farlo!

LEGGI ANCHE  Città del gusto di Napoli con l'Aperishopping

 


Spread the love