Ingrediente

olio di semi di girasole

L'olio di semi di girasole, nonostante come tanti altri oli di semi non goda di una fama molto positiva, è comunque salubre per il corpo umano: in modo particolare, quest'olio è ricco di acidi grassi insaturi, di cui quello che primeggia sugli altri è l'acido linoleico, che ha un ruolo attivo nella protezione contro i rischi derivanti dal colesterolo. Ciò nonostante, con uso troppo frequente ed abbondante, l'olio di semi di girasole - a causa del predetto acido linoleico - potrebbe avere degli effetti negativi sul fegato. In cucina, bisognerebbe prestare molto attenzione nel momento in cui lo stesso viene utilizzato al di fuori del condimento a freddo di verdure ed insalate: per la frittura, per esempio, non è particolarmente indicato a causa della resistenza non eccellente alle alte temperature.

Uso in cucina

Anche se nel nostro paese è più diffuso l'olio extravergine di oliva, l'olio di semi di girasole viene utilizzato anche per condire insalate, verdure di vario tipo e, infine, per friggere, anche se sarebbe meglio preferirvi quello di mais.

Conservazione

Non c'è modo migliore, per conservare l'olio di semi di girasole, che riporlo in un luogo fresco, asciutto e buio.

Curiosità

Anche se il suo impiego principale è in ambito alimentare, l'olio di semi di girasole è ideale anche per curare capelli ed unghie.

Elenco ricette

ricette ebook

Ricette popolari

Il ricettario dei dolci

Scarica gratuitamente lo speciale ricettario dei Dolci.
Riceverai il collegamento per scaricarlo via email:

5 + 2 ?
(leggile qui)