Involtini di radicchio di Treviso

Oggi il nostro chef ci accompagna in un piccolo viaggio gastronomico in Veneto, e ci propone la ricetta degli involtini di radicchio di Treviso e pancetta. E’ risaputo da tutti che Treviso è la patria del radicchio e offre una marea di ricette per gustare questa prelibata verdura, molto preziosa per i suoi valori delle sue sostanze nutritive, che si presta ad essere preparata in tanti modi differenti, come in questa semplice e deliziosa pietanza. Gli involtini di radicchio sono un ottimo contorno delicato e gustoso, da preparare per accompagnare una bella grigliata di carne e polenta! Una ricetta perfetta per essere utilizzata nelle cene o pranzi con i vostri ospiti, che si stupiranno piacevolmente. Vi basterà seguire la nostra ricetta e le dettagliate immagini, che seguono, passo per passo, ciò che prepara il nostro chef, in questo modo realizzerete questo saporito e semplice contorno. Siete pronti a ricevere i complimenti da tutti?

Ingredienti

Indicazioni per la preparazione
15 minuti di preparazione
15 minuti di cottura
3 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Tagliare in quarti o in sesti il radicchio di Treviso e lavarlo per bene. Avvolgere ogni spicchio di radicchio con una fetta di pancetta o bacon. Disporre gli spicchi avvolti in una teglia da forno con della carta da forno e condirli bene con sale. Aggiungere una spuzzata di marsala sui radicchi. Condire con un filo d'olio le punte dei radicchi. Passare in forno a 180 gradi per 10 minuti. Ecco pronto questo contorno della tradizione veneta molto saporito. Accompagnarlo con della polenta e della carne.

Consigli
Per acquistare un radicchio fresco è molto importante che le sue foglie siano bene sode lucide e non appassite o bagnate, perchè troppa acqua può far perdere il contenuto vitaminico. Siccome si conserva in frigo, bisogna evitare che sia soggetto ad umidità, per proteggere appunto le sue foglie, perciò potete porlo in un sacchetto di carta. Inoltre per togliere il gusto troppo amaro metterlo a bagno in acqua fredda e poi condirlo con un buon aceto balsamico.
Curiosità
La denominazione Radicchio Rosso di Treviso è infatti una INDICAZIONE GEOGRAFICA PROTETTA che individua esclusivamente il prodotto realizzato nel territorio di origine individuato dal disciplinare europeo in poco più di venti comuni nelle province di Treviso, Padova e Venezia. Non può esistere quindi un "Radicchio di Treviso" nel bellunese: l'utilizzo improprio della denominazione sarebbe infatti soggetto alle sanzioni di legge.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti