fave dei morti

Le fave dei morti sono piccoli e deliziosi biscottini che fanno parte della tradizione pasticciera italiana, e precisamente si è soliti prepararli in famiglia o in pasticceria per la ricorrenza della festa degli Ognissanti. Sembra infatti che, già nell’antica Grecia questi dolcetti colorati venissero distribuiti in occasione dei funerali, ecco perché hanno poi accompagnato questa festa religiosa. Si pensa inoltre che nella notte a cavallo tra Ognissanti e la Festa dei Morti, i defunti vengano a visitare i propri cari ed ecco perché questi ultimi preparano a loro in dono questi dolcetti morbidi e colorati. Se scaviamo ancora di più nella Storia, notiamo come la vera fava sia sta sempre oggetto di superstizione, poiché se è conosciuto che gli Egiziani non la coltivavano, è altresì leggenda che quelle nere fossero considerate un’offerta funebre, proprio perché contenenti l’anima dei defunti. Tutte le regioni d’Italia, nonostante in questo periodo abbia preso molto piede anche festeggiare Halloween, ricorrenza anglosassone, si contendono la ricetta delle fave dei morti.

Ingredienti

Indicazioni per la preparazione
20 minuti di preparazione
10 minuti di cottura
3 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Preparare tutti gli ingredienti. In una terrina unire la farina, la farina di mandorle, lo zucchero. In una ciotola sgusciare un uovo intero ed un albume. Sbattere le uova con una forchetta. Unire il composto di uova a quello di farine, insieme al burro morbido. Impastare bene e formare una palla. Dividere l'impasto in 3 parti uguali usando 3 recipienti, e aggiungere ad ogni parte di impasto l'alchermes, il cacao, e la mandorla amara. Formare dei salsicciotti lunghi e stretti per ogni parte di impasto. Con l'aiuto di un coltello, tagliare dei piccoli pezzetti e scegliere se arrotolarli con le mani o tenerli allungati, a forma di favetta. Cuocere sulla leccarda del forno ricoperta di carta forno per dieci minuti a 170°.

Consigli
Due consigli: potete omettere il burro, le fave risulteranno più croccanti. E ancora: potete usare anche lo zucchero a velo al posto di quello semolato.
Curiosità
Anche Pellegrino Artusi riporta diverse versioni delle Fave dei Morti nei suoi scritti di cucina.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti