Canederli Altoatesini

Anche l'autunno e l'inverno sono due stagioni ricche di gusto e di profumi, soprattutto, perché quando il freddo inizia a farsi sentire, invoglia a preparare delle specialità veramente nutrienti, perfette per fronteggiare le basse temperatura e il momento in cui la natura si riposa per poi riprendersi vigorosa più che mai con la primavera. E non potrebbe esserci momento migliore dell'autunno per scoprire la magia delle nostre montagne, per esempio in Trentino Alto Adige, quando i boschi si tingono di colori e si arricchiscono del profumo dei funghi e dei frutti autunnali, che sono molto golosi. Il nostro viaggio gastronomico oggi ci porta a proporvi un bel piatto di canederli allo speck, un piatto buonissimo che potrete assaporare tanto nella variante asciutta come quella in brodo: siete pronti a lasciarvi tentare e a peccare di gola? Con la nostra ricetta ricca di dettagli riuscirete a preparare un piatto impeccabile: siete pronti?

Ingredienti

Indicazioni per la preparazione
60 minuti di preparazione
20 minuti di cottura
4 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Riducete a pezzettini il pane secco in una terrina capiente.
Fatelo ammollare per mezz'ora con il latte.
Tagliate a dadini piccoli una fetta grossa di speck e fateli saltare due minuti in una padella, poi aggiungeteli al pane a mollo.
Tritate un po' di prezzemolo e aggiungetelo nella terrina.
Tagliate a dadini la mezza cipolla e fatela saltare in padella per qualche minuto finchè non appassisce un po', poi aggiungetela al resto degli ingredienti.
Grattugiate un po' di grana e aggiungete le uova, il sale, il pepe e la noce moscata.
Fate amalgamare il tutto per bene e poi aggiungete i due cucchiai di farina.
Lasciate riposare il composto per mezz'ora, poi con l'aiuto del pan grattato, formate delle palle della dimensione da voi desiderata.
Preparate 1 litro di brodo e fatevi cuocere i canederli per 20 minuti.
Una volta cotti li potrete servire o con il loro brodo o saltati in padella con un po' di burro e pan grattato, e una spolverata di formaggio.

Consigli
Non commettete l'errore di cuocere subito tutti i vostri canederli: provatene la compattezza immergendone uno in acqua e se si sfaldasse, arricchite l'impasto degli altri di farina.
Curiosità
La ricetta dei canederli è originaria del Trentino Alto Adige ed è tipica del periodo autunnale: a cavallo tra la fine settembre e i primi di ottobre, infatti, viene gustato durante appuntamenti gastronomici.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti