zuccotto

Lo zuccotto è un classico della pasticceria italiana che affonda le sue origini nella Firenze rinascimentale. E' proprio in quel periodo che veniva inventato il semifreddo, assieme a questo dolce a dir poco favoloso che combinava alla perfezione la golosità di una torta con la freschezza di un gelato. La ricetta originale prevedeva che la crema a base di ricotta che ne costituiva il cuore fosse addolcita con miele e resa sfiziosa con l'aggiunta di fichi secchi. Oggi se ne conosce una versione più semplice, che prevede invece l'aggiunta di cioccolato in scaglie e cacao in polvere. Non dimenticate che lo zuccotto è un dolce da gustare freddo, dopo il riposo in frigo, che permetterà di capovolgere il dolce, tagliarlo a fette e servirlo ai nostri ospiti come un dessert ricco e fresco .
Essendo molto particolare come forma è un dolce che si presta nelle occasioni di festa.
Può essere preparato con anticipo.

Ingredienti

Indicazioni per la preparazione
160 minuti di preparazione
6 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Montare la panna e zuccherarla con lo zucchero a velo, passare la ricotta al setaccio ed amalgamarla con la panna. Dividere in due il composto. In una parte, un poco più abbondante, mettere i canditi tritati e il cioccolato a pezzetti, nell'altra incorporare il cacao. Tagliare il pan di spagna a fettine sottili e bagnarle con liquori misti (usare maraschino, rhum, kirsch, alchermes, ecc.) diluiti con poca acqua. Foderare con queste fettinne uno stampo da zuccotti e ricoprire il tutto con uno strato di impasto al cacao. Al centro mettere l'impasto bianco, premere e finire con altre fettine di pan di spagna inzuppate. Mettere in frigorifero per diverse ore prima di servirlo.
Consigli
Prima di foderare lo stampo con il pan di spagna imbevuto di liquore, abbiate l’accortezza di foderare lo stampo con pellicola alimentare, sarete così aiutati nel capovolgere il dolce. Prima di servirlo potete spolverarlo di cacao amaro o glassarlo con cioccolato fuso e poca panna fresca.
Curiosità
La leggenda vuole che lo zuccotto sia il primo semifreddo della storia della cucina e che sia nato in un elmo chiodato da fanteria. “Zucca” in dialetto toscano infatti vuol dire “testa”.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti