Sangria

Un ingrediente che non deve mai mancare sulla tavola di chi voglia fare festa in allegria, è sicuramente il vino: prezioso e sano, soprattutto se consumato senza particolari eccessi, il vino a seconda del suo colore si adatta ad accompagnare un'intera vita culinaria, tra aperitivi, antipasti, primi e secondi piatti e, infine, frutta e dolci. E dove potremmo portarvi idealmente, oggi, se non in una delle terre mediterranee dove la voglia di fare festa e di bere vino è qualcosa di speciale, come nel caso della Spagna, alla scoperta della mitica e magica sangria? Il nome di questa specialità a base di vino e frutta, deriva dal nome sangre, che in lingua iberica significa proprio sangue, una denominazione sicuramente azzeccata prendendo nota del colore di questa specialità rinfrescante e piacevolissima. Siete pronti a dare un tocco caliente alle vostre feste, con una bella bicchierata a base di fresca e gustosa Sangria?

Ingredienti

Indicazioni per la preparazione
10 minuti di preparazione
4 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Questa bevanda leggera ed allegra è facilissima da preparare!
Lavate e tagliate la frutta in questo modo:
-le arance a fette
-la mela a dadi
-la pesca a fettine
-l'uva a metà
In una caraffa o una boule unite il vino all'aranciata e zuccheratelo, poi aggiungete la frutta e le spezie e lasciate a macerare in frigo per almeno 1h.
Quando sarà pronta, servitela con moltissimo ghiaccio!

Consigli
Una sangria è perfetta soltanto dal momento in cui i frutti - che non devono essere eccessivamente maturi - restano immersi nel vino per almeno quattro ore.
Curiosità
La Sangria - il cui nome deriva da sangre cioè sangue - in realtà non esiste solo nella versione "rossa", bensì, viene proposta anche con lo spumante bianco in una variante catalana.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti