Cous Cous dell'estate

Il cous-cous è alla base della gastronomia Araba e Nord Africana ma, se non lo sapevate, è anche fortemente radicato nella tradizione culinaria italiana, ed in particolare nella Sicilia occidentale: basti pensare al rinomato Cous-cous Fest di San Vito lo Capo nel Trapanese, che sicuramente vi sarà capitato di sentir nominare. Il cous cous è composto da tanti granelli di semola che vengono solitamente cotti al vapore anche due o tre volte. Quello che si trova in commercio qui da noi è stato già passato al vapore ed è quindi sufficiente aggiungervi un po' d'acqua bollente, come avrete modo di leggere sulle istruzioni della confezione, per poterlo poi consumare e condire a piacere. Dal mio punto di vista, il cous cous rappresenta un'ottima alternativa al riso o alla pasta, e si presta bene alla preparazione di insalate fredde o calde. Ecco come si prepara questo cous cous dell'estate, fresco, gustoso e colorato.

Ingredienti

Indicazioni per la preparazione
60 minuti di preparazione
30 minuti di cottura
4 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Tagliate a dadolata i pomodori e tagliate a rondelle il cipollotto, che triterete grossolanamente.

Tritate la menta e il prezzemolo e uniteli al pomodoro e al cipollotto e conditeli con sale, zucchero, olio e cumino.

Preparate il cous cous in questo modo: mettete a bagno il cous cous con il brodo di verdure, sale e un filo d'olio per mezz'ora. Il brodo deve coprire il cous cous.

Quando si sarà assorbita l'acqua, mettete il cous cous in una couscoussiera di terracotta e posizionatela sopra la casseruola con il brodo di verdure. Coprite con un coperchio della dimensione giusta e fate bollire il brodo. In circa mezz'ora il cous cous si sarà cotto a vapore sopra il brodo, prendendone tutto il sapore!

Servite il cous-cous mescolato al condimento di pomodori.

Consigli
La cottura del cous cous deve essere effettuata con molta attenzione, ripassandolo anche più di due volte al vapore, per evitare che lo stesso diventi troppo compatto e, viceversa, che resti morbido al tatto.
Curiosità
Il cous cous è una specialità molto diffusa nel Nord Africa e anche presente nella tradizione gastronomica siciliana: in tanti paesi arabi, lo stesso viene chiamato "ta am", che significa "il cibo".

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti