Torta di Pasqua marchigiana

La ricetta che vi presentiamo appartiene alla tradizione gastronomica pasquale della regione Marche, ma se ne trovano varianti un pò in tutto il centro Italia. Si tratta della torta di Pasqua marchigiana, una preparazione lievitata davvero spettacolare: si tratta di un golosissimo pane all'emmenthal, perfetto da servire con la lonza o con affettati in genere, e con un bel vino rosso corposo. Un vino particolarmente indicato e tradizionalmente usato come accompagnamento alla torta di Pasqua marchigiana è la lacrima di Morro D'Alba, anche se potete scegliere tra differenti vini rossi che il nostro bel paese, ricco di vigneti e cantine, offre. Questa favolosa torta salata è ottima in una doppia versione: sia da servire come antipasto in occasione del pranzo di Pasqua, sia da portare al sacco assieme ad una generosa dose di affettati in occasione del pic nic di Pasquetta. Una volta giunti a destinazione, non vi resterà che tagliare la vostra torta e servirla a fette con gli affettati.

Ingredienti

Indicazioni per la preparazione
15 minuti di preparazione
40 minuti di cottura
6 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Per questa ricetta le dosi degli ingredienti hanno come unità di misura il vasetto dello yogurt, nel senso che dopo aver utilizzato lo yogurt si misurano i restanti ingredienti versandoli nel vasetto rimasto vuoto. Mettete le uova in un mixer e iniziate a mescolare aggiungendo uno per volta lo yogurt, la farina setacciata con il lievito, l'olio, il pecorino e il parmigiano. Volendo potete aggiungere anche dei gherigli di noce tritati grossolanamente. Salate e pepate a piacere. Stendete il composto ottenuto su una spianatoia leggermente infarinata e versate sopra l'emmental tagliato a dadini lasciandone da parte qualche pezzetto. Arrotolate l'impasto e mettetelo in uno stampo di circa 15 cm di diametro precedentemente imburrato e infarinato. Aggiungete i dadini tenuti da parte sopra il composto premendo leggermente per farli entrare un po' nell'impasto. Infornate a forno preriscaldato a 180° per 30-40 minuti. A fine cottura lasciate raffreddare la pizza, poi staccatela dallo stampo capovolgendolo e dando dei leggeri colpi sul fondo.

Consigli
Non insistete a voler staccare la torta dal fondo della tortiera se questa non si stacca! Probabilmente è ancora troppo calda. Abbiate pazienza ed attendete ancora qualche istante. Un altro consiglio: potete personalizzare la ricetta se vi va: aggiungete quindi, oltre all'emmenthal, anche qualche gheriglio di noce o qualche dadino di prosciutto.
Curiosità
La cucina marchigiana si sente poco nominare, ma è ricca di sapori che può rivelarsi davvero piacevole riscoprire: tra di essi ricordiamo le cicerchie, il tartufo, il baccalà, le fave, e non ultimi i dolci, tra cui la torta di Pasqua marchigiana.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti