Treccia dolce

La treccia è un lievitato dolce che ha come impasto base quello di un leggerissimo pan brioche e come forma quella di una treccia. Ottima da gustare al mattino a colazione, accompagnata da qualche cucchiaio di marmellata ed un bicchiere di latte o spremuta, ma altrettanto deliziosa al pomeriggio con una calda tazza di tea. E' particolarmente adatta ai bambini perché, data la poca quantità di zucchero, può essere usata anche per confezionare merende appetitose per la pausa scolastica. La ricetta di questa treccia dolce, è una ricetta che utilizzo spessissimo per preparare il pan brioche classico. La caratteristica fondamentale di questo dolce è la sua sofficità. Può essere consumata appena sfornata, ma rimane morbidissima anche dopo alcuni giorni. E' un ottimo sostituto delle fette biscottate della colazione o dei cornetti del bar. Spalmata di marmellata o crema alle nocciole è davvero buonissima. La versione di questa ricetta è quella più semplice e classica, ma si può aggiungere qualche sfrutto secco nell'impasto ( come uvetta o noci) o pezzetti di cioccolato per darle quel sapore in più. Anche sulla superficie, dopo aver spennellato l'uovo si può aggiungere granella d zucchero che le dona più dolcezza. La dose è adatta ad uno stampo classico del plum-cake, ma può essere confezionata anche in piccole brioche monoporzione, sicuramente più adatte ai bambini...e perché no, anche ai più golosi.

Ingredienti

  • Farina 350 grammi di farina manitoba
  • farina "00" 200 grammi
  • latte 250 millilitri
  • zucchero 50 grammi
  • burro 120 grammi
  • uova 1 unità
  • sale un pizzico di sale
  • tuorli d'uovo un tuorlo d'uovo
  • latte un cucchiaio di latte
Indicazioni per la preparazione
20 minuti di preparazione
30 minuti di cottura
6 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Disponete le farine setacciate a fontana su un piano da lavoro, tagliate il burro a pezzetti e fatelo ammorbidire a temperatura ambiente.

Sciogliete il lievito in un poco del latte riscaldato.

Fate un buco al centro della farina e inserite lo zucchero, il burro morbido, l'uovo, ed iniziate a mescolare gli ingredienti; aggiungete gradatamente il lievito sciolto e il latte, infine il pizzico di sale.

Impastate vigorosamente fino ad ottenere un panetto liscio e sodo.

Mettete il panetto in una ciotola , fate una croce e lasciate lievitare in un luogo caldo (circa 28°) coperto da un canovaccio umido, fino a quando non raddoppia di volume; occorreranno due ore circa.

Riprendete il panetto, sgonfiatelo e passatelo sul tavolo da lavoro infarinato, formate uno sfilatino e tagliatelo in 3 parti. Allungate ogni parte formando un serpentone e inziate a formare la treccia partendo dal capo in alto.

Intrecciate i 3 filoncini e chiudete per bene le estremità rincurvandole verso il basso. Posizionate la treccia in uno stampo da plum-cake di 28 cm imburrato e infarinato precedentemente.

Fate lievitare per un'oretta, in luogo caldo.

Riprendete la treccia, spennellate sulla superficie il tuorlo d'uovo sbattuto con un cucchiaio di latte e infornate in forno caldo a 180° per una trentina di minuti, fin quando la superficie non risulterà dorata.

Sfornate la treccia, aspettate una decina di minuti e toglietela dallo stampo, rimettetela in seguito nel forno spento per una mezz'oretta in modo da far asciugare le pareti della brioche.

Portatela in tavola e se vi piace un sapore più dolce potete spolverarla con zucchero a velo.


Consigli
Volete rendere la vostra treccia dolce un po' più invitante del solito? Spennellatela di latte e guarnitela con dello zucchero in granella.
Curiosità
La ricetta della treccia dolce, secondo alcuni, sarebbe originaria della regione del Trentino Alto Adige.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti