Pudding Di Limone

Questo pudding al limone è un dolce al cucchiaio davvero delicato ed inebriante. Di ispirazione anglosassone, a metà tra un soufflè e un budino, è semplicissimo da preparare e farà la gioia dei vostri commensali per la delicatezza del sapore e per la consistenza incredibilmente soffice e cremosa. Per prepararlo ci impiegherete davvero pochi minuti. Non spaventatevi se, prima di andare il forno, l'impasto vi sembrerà troppo liquido: è normale che sia così. Analogamente, non spaventatevi se, a fine cottura, il cuore di questo dolce vi sembrerà troppo cremoso: anche questo è un effetto voluto, per dare al dolce un aspetto goloso, decadente e davvero irresistibile. E' normale, quindi, che la consistenza del pudding al limone risulti non omogenea: il piacere starà proprio nell'affondare il cucchiaio sempre più giù e trovare differenti tipologie di spumosità alternata a cremosità. Approfittiamo quindi dei più bei limoni di stagione e mettiamoci al lavoro!
 

Ingredienti

  • limone due limoni
  • burro 30 grammi
  • zucchero 100 grammi
  • uova 2 unità
  • latte 300 millilitri
  • Farina 60 grammi
  • vanillina 1 bustina
Indicazioni per la preparazione
60 minuti di preparazione
45 minuti di cottura
4 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Fondere il burro in un pentolino. Quando sarà tiepido, metterlo in una terrina ed aggiungere la buccia grattugiata dei limoni, lo zucchero, la vanillina, i tuorli, la farina setacciata poco per volta. Aggiungere quindi il latte, mescolando bene. Otterrete un composto piuttosto liquido ma è normale così. Dopodichè spremere il succo di un limone nel composto. Infine, aggiungere gli albumi montati a neve. Incorporare mescolando bene da sotto in su. Mettere in forno a bagnomaria per tre quarti d'ora a 200 gradi. Qualora la superficie cominci a bruciacchiare, appoggiatevi sopra un foglio di alluminio.

Consigli
Questo dolce richiede una cottura a bagnomaria: deve pertanto ricevere il calore di un forno acceso a 200 gradi, ma in modo indiretto. Questo effetto si ottiene immergendo lo stampo del dolce in un contenitore pieno per un terzo di acqua. L'acqua sottostante, riscaldandosi, cuocerà la pietanza in modo lento e "a rilascio graduale", ma non rischierà di entrare nel contenitore superiore. Chiaramente i tempi di cottura sono leggermente allungati, ma l'esito è davvero perfetto!
Curiosità
Il pudding è una preparazione molto antica di origine anglosassone. Letteralmente pudding significa budino. Il più celebre pudding che si conosca è il Christmas Pudding, chiamato anche impropriamente plum pudding, ovvero pudding di prugne, nonostante le prugne non siano presenti nella ricetta. Esso è preparato con frutta candita, spezie, ruhm e altri ingredienti e viene servito a Natale, decorato con una foglia di agrifoglio. La parola pudding ad ogni modo è al giorno d'oggi molto diffusa ed usata per indicare diversi tipi di dessert al cucchiaio aventi più o meno l'aspetto di un budino.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti