Omelette al Brie e Bruscandoli

Quando il frigorifero offre ben poco oltre che un paio di uova, non disperiamo! Oggi vi diamo una ricetta davvero golosissima che si avvale di pochissimi ingredienti semplici. Se il vostro frigo dispone davvero di qualche uovo ed un avanzo di formaggio tipo brie, siete comunque a cavallo! Non vi resta che fare due passi nei boschi e trovare un pò di bruscandoli, ed il gioco è fatto. E se non avete tempo di fare un'incursione nei boschi, recatevi dal vostro fruttivendolo di fiducia ed acquistate un bel mazzolino di bruscandoli. Con qualche uovo, un pò di brie ed i vostri bruscandoli freschi (ricordate che più sono grossi e più sono gustosi) potrete dar vita ad una omelette da leccarsi i baffi. Potete decidere di preparare una grande omelette da dividere per tutti i commensali, oppure delle piccole omelette individuali, golose e filanti, da accompagnare con una semplice insalata verde.

Ingredienti

Indicazioni per la preparazione
10 minuti di preparazione
3 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Queste dosi sono per preparare due omelette, quindi regolatevi in base alle esigenze.

Per prima cosa dovete preparare un impasto per omelette. Sbattete le uova e salare come scritto sul preparato per omelette.

Tagliate il brie a fettine.

Mettete l'olio sulla padella e, una volta calda, versateci l'uovo. Procedete seguendo la ricetta per le omelette. Quando l'uovo sarà quasi tutto cotto, ma ancora un po' morbido, distribuite i bruscandoli e il formaggio e con una spatola, chiudete l'omelette su se stessa a semicerchio.

Servite velocemente, finchè è ancora bella calda, cospargendola con abbondante pepe. La vostra omelette al brie e bruscandoli è pronta per essere divorata!

Consigli
La ricetta tradizionale dell'omelette prevede che questa sia cotta non nell'olio ma bensì nel burro chiarificato, ingrediente che, a differenza del burro tradizionale, è più sano, in quanto ha un punto di fumo più alto. Oltre alla omelette tradizionale francese, ne esistono molte varianti, diffuse e radicate nelle abitudini culinarie di molti paesi del mondo. Nascono così la bauernomelette in Germania, la frittata in Italia, la masala o Indian omelette in India, la tortilla de patatas in Spagna, e così via.
Curiosità
Sembra che il termine omelette sia in voga dal 1500, epoca nella quale si usavano, analogamente, i termini homelaicte d'oeufs, alumelle, aumelette, amelette. Solo nel 1700 questa gustosa preparazione a base di uova si cominciò a chiamare esclusivamente con il nome di omelette.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti