Erbazzone

Tra le varie cucine regionali italiane, quella emiliana è sicuramente una delle più generose e ricche di sapori, profumi e colori, grazie alla fertilità incredibile della terra di questa parte d'Italia, dove l'arte del mangiar bene viene trasmessa con un'attenzione nel rispetto delle tradizioni, seppure proponendo anche interessanti innovazioni. Quella che vi presentiamo oggi, è una di quelle specialità che fanno parte del patrimonio gastronomico regionale, una valida ragione per scegliere questa regione come destinazione ideale da parte di chi ami la dolce vita, a cominciare dalle abbuffate di roba buona e genuina, preparata magari senza nemmeno troppe pretese, ma puntando sempre sull'ottima qualità della materia prima: si tratta dell'erbazzone reggiano. Per dare tuttavia un tocco di originalità e di particolarità alla nostra ricetta, abbiamo però deciso di preparare la variante con la golosa e fragrante pasta brisée, che dà un tocco ancor più avvincente a questa ricetta.: siete pronti a provarla?

Ingredienti

Indicazioni per la preparazione
90 minuti di preparazione
5 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Preparate la pasta brisèe secondo la mia ricetta dell'erbazzone reggiano

Mentre riposa in frigo, curate gli spinaci e le bietine e fatele lessare per 5 minuti, poi scolatele per bene!

Tagliate grossolanamente i cipollotti, l'aglio e il prezzemolo e frullateli assieme alle erbette cotte e scolate.

In una terrina unite la verdura frullata al parmigiano, aggiungendo la noce moscata, sale, pepe e strutto. Usate un mixer o la frusta da pasticcere per mescolare bene il tutto per un ottimo erbazzone reggiano.

Dividete in due la pasta brisèe e stendete due cerchi, uno più grande e uno più piccolo.

Con quello più grande coprite per bene la vostra tortiera o la teglia dove farete cuocere l'erbazzone reggiano, e riempitelo con la farcia.

Quello più piccolo utilizzatelo come coperchio e chiudete i bordi con la parte che avanza della pasta.

Bucherellate tutta la superficie con una forchetta, spennellate con rosso d'uovo e infornate per 30 minuti a 200°C ed ecco l'erbazzone reggiano.

Consigli
Potete reinterpretare la preparazione dell'erbazzone, a seconda di quelli che sono i vostri gusti, adoperando anche della ricotta, del lardo o della pancetta.
Curiosità
La bontà dell'erbazzone va ricercata in modo particolare nella genuinità e semplicità dei suoi ingredienti: lo stesso, infatti, veniva in origine preparato con le più semplici erbe dell'orto, arricchite solo da un tocco goloso di lardo.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti