Tortino Venezia-Mumbai-Shanghai

Tortino Venezia-Mumbai-Shanghai
Ecco l'idea che mancava per rendere davvero superlativa una cena importante! Ho pensato per voi ad un tortino esotico e mediterraneo al tempo stesso, che sa di oriente e di viaggi, ma anche, perché no, di casa. Vedrete, realizzarlo non è molto difficile. E se non avete un coppapasta - il famoso cilindretto di acciaio usato da noi chef - niente paura: potete fabbricarvelo da soli usando una semplicissima striscia di cartone che avrete cura di fissare con un pezzettino di nastro adesivo. Il tortino Venezia-Mumbai-Shanghai ci colpisce prima per la sua forma e i suoi colori e poi ovviamente per il suo sapore travolgente! Vi ricorderà l'ultima volta che siete stati nella famosa città lagunare, ma vi ispirerà anche il pensiero di luoghi lontani ed esotici, dove forse alcuni di voi hanno avuto già la fortuna di recarsi. Ma veniamo a noi: ad un sugo tipicamente Mediterraneo - perché un po' di rosso ci vuole sempre, e mette di buon umore - ho provato ad abbinare due tipi di riso che provengono da zone del mondo piuttosto diverse: l’India e la Cina. Il risultato? Assolutamente da provare!

Ingredienti

Indicazioni per la preparazione
40 minuti di preparazione
45 minuti di cottura
4 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Prepariamo i due tipi di riso in due casseruole diverse. La tecnica di cottura è identica a quella del riso per il sushi, quindi quella a vapore, solo che in più noi aggiungiamo il sale direttamente nell'acqua di cottura.

Facciamo quindi cuocere il basmati a fiamma minima con il coperchio chiuso per 15 minuti, e 10 minuti a fiamma spenta.

Facciamo invece cuocere il riso venere a fiamma minima con coperchio chiuso per 30 minuti, e 15 minuti a fiamma spenta.

Mentre il riso cuoce, puliamo le code di mazzancolle e le saltiamo per 2 minuti su abbondante olio e concludiamo la cottura con un goccio di rhum che faremo flambare.

Tagliamo i pomodorini in quarti e facciamoli saltare in padella con abbondante olio per 4 minuti con il basilico, sale e zucchero. A fine cottura aggiungiamo il tabasco.

Quando avremo tutto pronto, con l'aiuto di un ring, componiamo il tortino facendo un primo strato di riso venere, un secondo di basmati e un terzo finale di riso venere; dobbiamo posizionare il tortino un pelo spostato di lato rispetto al centro del piatto.

Guarniamo il nostro tortino Venezia-Mumbai-Shanghai con qualche mazzancolla e un po' di sughetto di pomodoro.

Consigli
Lo sapevate che il riso basmati ha un indice glicemico molto più basso di quello del riso bianco? È quindi perfetto se volete alimentarvi con un regime dietetico leggero.
Curiosità
La mazzancolla ha un tempo di conservazione che è mediamente più lungo rispetto a quello dei gamberi: se ne aveste acquistate di più, potrete quindi tenerle da parte per preparare altri piatti.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti