Carciofi trifolati

Quando la stagione dei carciofi è nel pieno, approfittatene ed acquistatene una bella cassa: vedrete che le opportunità e le idee per consumarli al meglio davvero non mancheranno! E' vero che a volte pulirli è un pò noioso e la voglia non è tanta, ma visti poi i risultati ai fornelli possiamo dire che ne vale davvero la pena. Quando li pulite, abbiate cura di immergerli in acqua acidulata in modo da non farli annerire. Se non volete ritrovarvi anche le mani nere, usate un guantino oppure, in alternativa, al termine della pulizia dei carciofi strofinatevi le mani con uno spicchio di limone. Acquistatene quindi una bella cassa e mettetevi al lavoro...un giorno li farete con il risotto, un altro giorno con la pasta, e poi ancora lasagne, frittate, carciofi ripieni, crespelle, carciofi alla giudia e chi più ne ha più ne metta! Oggi vi suggeriamo la ricetta dei carciofi trifolati, un contorno davvero goloso, dal sapore delicato, perfetto per tutta la famiglia, da servire come accompagnamento di ricette sia di carne che, perchè no, di pesce. Vi basteranno davvero pochi semplici ingredienti quali sale, olio, limone, aglio e prezzemolo, per far trifolare, cuocere ed insaporire a dovere questo succulento contorno. E se vi rimane un bel sughetto, potete anche fare la "scarpetta" con il pane!

Ingredienti

Indicazioni per la preparazione
35 minuti di preparazione
1 persona
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Preparate in una terrina dell'acqua limonata con il succo di limone, lasciando dentro anche i limoni interi che fungono da antiossidanti per i carciofi. Mondate i carciofi, tagliateli a metà, ma non tagliate del tutto i gambi, lasciate 3 cm di gambo attaccati al fondo dei carciofi perchè vogliamo dargli un tocco estetico diverso. Metteteli velocemente in acqua prima che diventino neri.
Mentre sono a mollo, preparate la salsetta. Come abbiamo già visto nelle altre ricette, mettiamo in un contenitore stretto e alto, quello del minipimer per esempio, la cipolla, l'acciuga, il prezzemolo, l'aglio e l'olio. Mixate il tutto con un minipimer. Ora, scaldate una casseruola della dimensione che vi serve, con un filo d'olio e trasferitevi, una volta calda, la cipolla e successivamente i carciofi da voi prima preparati. Dopo circa un minuto, non di più, aggiungete qualche cucchiaio della salsina a seconda di quanti carciofi state preparando e un po' d'acqua (circa il fondo di un bicchiere), in modo che la cipolla non si bruci. Chiudete con il coperchio e aspettate una ventina di minuti. Quando saranno cotti ma al dente, aggiungete un altro cucchiaio di salsina.!

Consigli
Prima di acquistare i carciofi, verificatene la freschezza: le foglie devono essere ben compatte, e non devono tendere a muoversi o a compattarsi quando le premete con le mani. Inoltre, le foglie intorno al gambo devono essere ben fresche e non appassite. Se acquistate una bella cassa di carciofi, il consiglio che vi diamo è di metterli in un bel vaso con l'acqua, proprio come fareste con un mazzo di fiori. Vedrete che dureranno più a lungo!
Curiosità
Il carciofo è un prezioso alleato per la salute: conosciuto e gustato sin dai tempi degli antichi egizi e poi successivamente anche dagli antichi romani, esso vanta proprietà antitumorali, è capace di ridurre l'assorbimento degli zuccheri e del sodio, ha grandi proprietà digestive, diuretiche e depurative. Contiene ferro, vitamine e zuccheri consentiti anche ai diabetici.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti