Trancio di Spada con pomodorini confit e pinoli tostati

Quando arriva la bella stagione, avete voglia di mettere in tavola piatti delicati, gustosi e leggeri, ideali per nutrirvi in modo equilibrato soprattutto durante le più calde giornate? La risposta ai vostri desideri culinari sta nel pesce spada, vera e propria prelibatezza della tradizione mediterranea.
Di certo, però, per festeggiare al meglio l'avvento della bella stagione non dovrete rinunciare nemmeno alle specialità vegetali da abbinare, perché un piatto è fresco solo quando sposa i prodotti della terra.
Come potreste declinare questa leccornia dei nostri mari in qualcosa di sublime, se non unendo ad un bel trancio di spada il gusto di ottimi pomodorini confit preparati al forno a temperature non elevate, senza rinunciare poi alla fragranza unica della tostatura dei pinoli ottenuta tramite cottura in padella?
Portate nelle vostre preparazioni la fantasia e la maestria di chi sa trasformare ogni piatto in un tripudio di profumi e di sapori: e non dimenticate di farci sapere cosa ne pensate della nostra ricetta!

Ingredienti

Indicazioni per la preparazione
15 minuti di preparazione
90 minuti di cottura
2 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Tagliare a metà i pomodorini freschi, lavati e privati del picciolo. Condire i pomodorini dopo averli messi su una placca da forno. Usare sale, zucchero di canna, aglio, erbe provenzali e olio. Mettere in forno per 1h e 30min a 140°C. Far tostare i pinoli per qualche secondo in una padellina.
Condire lo spada con sale grosso e olio e scottare per qualche minuto in padella a fuoco vivace.
Una volta cotto il pesce, impiattare accompagnando lo spada con un po' di pomodorini confit e qualche pinolo tostato.

Consigli
Non fate mancare al vostro trancio di spada con pomodorini confit e pinoli tostati un abbinamento con un buon vino bianco siciliano, come ad esempio, un Alcamo di Sicilia.
Curiosità
Secondo una tradizione che affonda le sue radici nell'Antica Grecia, i pescatori calabresi e siciliani parlerebbero in greco quando si apprestano a completare le fasi finali della pesca.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti