Tortelli di zucca

La zucca è da sempre l'ortaggio simbolo dell'autunno ed in particolare della festività di Halloween. Amata particolarmente nei paesi anglosassoni, dove è presente sulle tavole del Giorno del Ringraziamento sotto forma di torta assieme all'immancabile tacchino, essa è oramai molto diffusa anche qui da noi. I tortelli di zucca mantovana con amaretti e mostarda sono ormai uno dei piatti tradizionali delle regioni del nord del nostro paese. La zucca è inoltre una bella idea per arricchire ed imbandire la tavola di Natale: non solo tortelli, ma anche torte salate, risotti, dolci e chi più ne ha più ne metta. La zucca, con la sua dolcezza irresistibile, è davvero un ortaggio versatile, perfetto per dar vita a differenti tipologie di ricette solitamente amate molto anche dai più piccoli. I tortelli di zucca richiedono un pò di lavoro ma regalano tanta soddisfazione: sono pertanto il piatto ideale per un giorno speciale, un giorno di festa o, se vi va, anche per una semplice domenica in famiglia. A voi la ricetta!

Ingredienti

Indicazioni per la preparazione
120 minuti di preparazione
5 minuti di cottura
3 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Per la farcia:
mondate la zucca dalla scorza e dai semi, poi tagliatela a pezzettini e fateli appassire con un goccio d'acqua e un filo d'olio in una casseruola.
Quando saranno cotti al punto giusto, con un pestello, schiacciateli in modo da ottenere un purè.
Con un pestello rendete briciole gli amaretti e uniteli alla zucca.
Unite la mostarda e grattugiate il grana e poi la noce moscata.
Infine salate al punto giusto.

Preparate l'impasto per la pasta fatta in casa e poi tiratelo con una pastaiola, come a fare delle lunghe lasagne.
Infarinate bene il piano di lavoro e adagiatevi sopra le vostre sfoglie di pasta.
Ora posizionate un cucchiaino di farcia, o poco meno, al centro della pasta ogni 2cm, poi con una seconda sfoglia di pasta, coprite.
Con le dita girate tutt'intorno la farcia in modo da far uscire eventuali bolle d'aria e da sigillarla dall'acqua.
Con un coppapasta o con un oggetto per tagliare, tagliate i tortelli della forma che più vi aggrada (io ho scelto la forma circolare), cospargeteli di farina e metteteli da parte in un piatto ben cosparso di farina e largo.
Fateli cuocere per 5 minuti in acqua bollente salata e mentre cuociono fondete del burro in una padellina assieme a delle foglioline di salvia.
Quando saranno cotti servitene circa 8 a porzione e cospargeteli con burro fuso e salvia e una bella grattugiata di grana.

Consigli
Se non volete far appassire la zucca in una casseruola, potete avvalervi anche del forno. Non dovrete far altro che accendere il forno a 180 gradi e disporre le fette di zucca ben separate le une dalle altre su carta forno. In tre quarti d'ora, la polpa sarà perfettamente appassita.
Curiosità
Il nome zucca deriva dal latino "cocutia", evolutosi poi in "cocuzza, cocuzzae", e di lì giunto proprio fino a zucca. La zucca è ricca di vitamine e minerali, ma ben poco di sale. Ecco perchè si è diffuso il modo di dire "avere sale in zucca". Avere sale in zucca è qualcosa di positivo, perchè solitamente la zucca in natura non ne ha!

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti