Ragù Alle Verdure

Ogni anno arriva un momento in cui l'estate impazza e le temperature salgono irrimediabilmente: allora si ha sempre voglia di mangiare leggero, anche se si ha comunque voglia di dare soddisfazione al palato! E c'è però un piatto che, caldo o non caldo, tutta l'Italia ama mangiare: si parla della pasta al ragù. Oggi vi proponiamo un'alternativa fresca, leggera e gustosa al solito ragù di carne: si tratta del ragù di verdure, un condimento non solo estivo, ma anche tanto tanto colorato. Si prepara con una miriade di verdurine fresche e croccanti tagliate tutte a cubetti. Si parte con il classico trito di sedano, carota e cipolla, e si aggiunge una gran varietà di verdure di stagione, come le zucchine insieme ai peperoni e alle melanzane per dare un tocco vegetariano al ragù. In aggiunta, per dare invece un tocco davvero fresco profumatissimo, potete sbizzarrirvi con l'aggiunta di ottime erbe aromatiche (magari provenienti proprio dal vostro balcone o giardino), come prezzemolo o basilico.

Ingredienti

Indicazioni per la preparazione
15 minuti di preparazione
30 minuti di cottura
4 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Lavate e mondate tutte le verdure, tagliatele in cubetti e mettetele da parte. Preparate il soffritto mettendo in una pentola e il trito di sedano, carota e cipolla. Fate soffriggere per qualche minuto a fuoco vivo, dopodiché aggiungete il primo cucchiaio di concentrato. Fate insaporire per qualche minuto e unite i peperoni. Mescolate bene con un mestolo di legno, lasciate cuocere per 10 minuti circa e aggiungete le melanzane e le zucchine. Mescolate ancora e nel frattempo sciogliete l'altro cucchiaio di concentrato nell'acqua calda. Aggiungete quindi il liquido al ragù, salate e continuate la cottura per altri 10 minuti.
Consigli
Se preferite, potete utilizzare i pomodori pelati al posto del concentrato di pomodoro!
Curiosità
La parola italiana ragù deriva dal francese ragout, che a sua volta deriva dal verbo ragouter, che significa risvegliare l'appetito. La trasformazione del termine da francese a italianizzato si ebbe durante il periodo fascista, quando non si ammetteva l'uso di parole non italiane. Si diffuse allora anche il termine ragutto, presto caduto in disuso a favore del più noto ragù.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti