Pesto di bietole e mandorle

Quando si parla di pesto il pensiero va subito al favoloso pesto alla genovese, irrinunciabile condimento di trofie ed altri formati di pasta che spesso fa da protagonista durante i nostri pranzi estivi. Qui vogliamo proporvi e farvi scoprire un pesto un pò diverso, ugualmente ottimo, da preparare invece in inverno, quando in frigo abbondano ingredienti come le bietole o il cavolfiore. Si tratta di verdure ottime per la salute ma che, alla lunga, un pò forse stancano, ed arriva il giorno in cui davvero non sappiamo più come prepararle. La ricetta di oggi ci consente di abbinare bietole, cavolfiore e mandorle in modo gustoso ed originale, e di ricavare un pesto perfetto da spalmare su bruschette di pane arrostito oppure da usare per condire un bel piatto di pasta.

Ingredienti

Indicazioni per la preparazione
30 minuti di preparazione
20 minuti di cottura
3 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Bollire le bietole e lasciarle raffreddare. Nel frattempo tostare le mandorle per 5 minuti e tagliare il cavol fiore. Tritare o mixare le mandorle, cavolfiori e foglie di bietola, aggiungendo olio, sale presciolto e aglio (anche se non c'è negli ingredienti). Frullare fino a quando non si è raggiunta la consistenza giusta. Farla riposare in frigo per almeno un oretta. Servitela o utilizzatela come condimento per una pasta.

Consigli
Aggiungere del succo di limone durante la “frullatura” per far assimilare le vitamine e per conservarsi meglio.
Curiosità
Il pesto si chiama così perchè in origine gli ingredienti non si mixavano con un apparecchio elettronico, ma si pestavano, appunto, in un mortaio con un pestello.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti