Mezze maniche con rana pescatrice e crema di zafferano

La cucina marinara è sicuramente una delle più raffinate, leggere e gustose, perché è ricca di antipasti, primi e secondi piatti che offrono un connubio di profumi, colori e sapori veramente inimitabile, capace di conquistare anche i palati più esigenti e raffinati, soprattutto, in tutte quelle occasioni speciali in cui bisogna fare colpo sui propri ospiti. Oggi infatti abbiamo trovato una proposta molto interessante per stupire i vostri commensali, un primo piatto veramente cremoso a base di pesce, utilizzando semplicemente un pezzettino di coda di rospo, o in sostituzione, anche una cernia o un pesce spada. A questo splendore di mare, potete anche unire tutta la delicatezza dell'aroma dello zafferano, che non può che sottolineare al meglio lo splendore dello spezzatino di pesce, un ingrediente che riscuote tutta l'apprezzamento di chi ama il gusto delicato e fresco. Siete pronti a conquistare anche i vostri più piccoli ospiti con le vostre preparazioni marinare?

Ingredienti

Indicazioni per la preparazione
20 minuti di preparazione
15 minuti di cottura
3 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Tritiamo finemente la cipolla, quindi mettiamola ad appassire in padella con un filino di olio. Sfumiamo con vino bianco e lasciamo che la cipolla appassisca per bene. A parte scaldiamo la panna in un pentolino. Sciogliamo lo zafferano nella panna e versiamo quindi la panna nella cipolla. Tagliamo la coda di rospo a dadini e aggiungiamola al composto di zafferano. Portiamo a cottura il pesce avendo cura di non far restringere troppo il sugo, che deve rimanere cremoso. Eventualmente aggiungiamo un mestolino di acqua di cottura della pasta, che nel frattempo avremo messo a cuocere. Aggiungiamo quindi prezzemolo ed erba cipollina. Scoliamo la pasta e ripassiamola nel sugo sul fuoco acceso in modo che la pasta abbia modo di assorbire il sugo. Serviamo caldissima.

Consigli
Sapete riconoscere una rana pescatrice fresca? Prestate attenzione al colore di pelle e carne: deve essere lucido e la carne deve essere tra il bianco e il rosaceo.
Curiosità
La rana pescatrice, a causa del suo aspetto insolito e tetro, viene chiamata in Veneto e in Sicilia "diavolo di mare".

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti