Lenticchie e Cotechino

lenticchie con il cotechino: il piatto classico della tradizione italiana delle festività natalizie, per lo più di fine anno, che si mangia solitamente alla mezzanotte del 31 dicembre o durante il pranzo del 1 gennaio per la sua simbologia augurale. Per quanto riguarda le lenticchie, in particolare, si dice che ogni lenticchia rappresenti una moneta. Più se ne mangiano e più con l'anno nuovo si diventerà ricchi.
Un buon piatto caldo e fumante, ricco e sostanzioso. Un piatto divertente da cucinare insieme agli amici mentre si aspetta di brindare all’anno nuovo.
Può fare da piatto unico, soprattutto il Primo dell’anno quando la fame non è tanta, ma può fare anche da secondo.
Si mangia per tradizione in tutta Italia ma ha origini in Emilia Romagna.
Non perdiamo quindi l'occasione di abbuffarci di lenticchie e cotechino! Seguite la nostra ricetta passo per passo e otterrete il risultato desiderato da voi e apprezzato dai vostri commensali.

Ingredienti

Indicazioni per la preparazione
90 minuti di preparazione
90 minuti di cottura
4 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Preparate le lenticchie facendo soffriggere il trito di sedano carota cipolla e sedano rapa. Una volta scaltrito, aggiungete un goccio di vino bianco e fate sfumare, poi aggiungete le lenticchie e acqua calda fino a coprire. Salate con 2 prese di sale e aggiungete pepe zucchero e una punta di coltello di peperoncino.
Preparate il cotechino così: infilzatelo su due lati con degli stuzzicadenti poi immergetelo in acqua tiepida e portate a bollore. Cuocete per un'ora e mezza.
Nel frattempo continuate a cuocere le lenticchie per circa 20 minuti sempre aggiungendo acqua una volta che si sarà asciugata.
Quando sará pronto il cotechino, toglietelo dall'acqua e tagliatelo fettine di 1 cm e servitelo assieme alle lenticchie.

Consigli
Se acquistate le lenticchie sfuse dovete mondarle con cura per eliminarne le scorie, Se invece le acquistate in sacchetti sigillati, controllate che non vi siano larve o parassiti e verificate l'origine di provenienze e la data di raccolta. Se le acquistate in scatola invece, controllate che la confezione non sia ammaccata o rigonfiata: potrebbe essere segno della formazione di microorganismi dannosi. Vi consigliamo anche di non cucinare troppo il cotechino per non farlo diventare troppo duro e scuro.
Curiosità
Pare che la lenticchia sia il più antico legume coltivato ed il suo uso casalingo risale al 7000 a.c. Dopo la sua diffusione diventò il cibo base dei popoli poveri Greci e dei Romani. Si raccolgo testimonianze sull'esistenza e rilevanza della lenticchia già dal racconto biblico di Esaù. La lenticchia più pregiata è la lenticchia di Castelluccio.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti