Crostini caldi con pere, gorgonzola e noci

Una delle più gratificanti e piacevoli soddisfazioni che la vita può offrire, è sicuramente vedere i propri invitati gustare di cuore le proprie preparazioni, a partire dall'immancabile momento dell'aperitivo in cui si dà il via ad un piacevole pranzo o un'indimenticabile cena. Ma come possiamo rendere speciale quell'istante in cui è fondamentale stimolare l'appetito dei propri invitati, prendendoli letteralmente per la gola, e facendo venir loro voglia di mangiare le nostre specialità? Noi abbiamo pensato ad un buono e rustico antipasto che può anche essere irresistibile grazie all'abbinamento tra pere, gorgonzola e noci, il tutto reso ancor più gustoso dal fatto che è bello caldo. Secondo voi non è un'ottima strategia per "aprire" lo stomaco anche di coloro i quali sono in genere poco inclini alle abbuffate o che, magari, non sembrerebbero abbastanza affamati? Be', prendete nota dei nostri consigli e cimentatevi in questa preparazione: a tavola, ne vedrete davvero delle belle…

Ingredienti

Indicazioni per la preparazione
15 minuti di preparazione
10 minuti di cottura
4 persone
Condividi sui social
Vuoi suggerire questa ricetta ai tuoi amici?
L'hai preparata? Raccontalo!
Pin it!

Preparazione

Tagliare la baguette a fettine diagonali spesse 1 cm. Sbucciare una pera williams e tagliarla a fettine di 3 mm. Disporre i crostini tagliati su una piastra da forno e sopra mettere per ognuno una fettina di pera.
Sopra la pera mettere un pezzetto di gorgonzola stando attenti a non metterne troppo perché poi sciogliendosi uscirà dal crostino. Tritare un po' di gherigli di noce e cospargere i crostini con questi, poi infornare a 180° per 10 minuti. Ecco pronti questi crostini favolosi! Vanno assolutamente mangiati caldi appena sfornati!

Consigli
Per assaporare al meglio un antipasto goloso come quello a base di crostini con pere, gorgonzola e noci, vi suggeriamo di stappare una bottiglia di Pinot Rosa frizzante.
Curiosità
Il gorgonzola non sarebbe in realtà originario dell'omonimo paese in provincia di Milano, ma piuttosto di Pasturo di Valsassina, un luogo in cui questo formaggio può stagionare perfettamente grazie ad alcune grotte con temperature ideali su tutto l'arco dell'anno.

Tutti i passi per la preparazione

**Clicca sulle foto per accedere al passo passo completo!

Commenti