Le ricette de La Prova del Cuoco del 9 ottobre 2018

Spread the love

La Prova del Cuoco

Nella puntata del giorno de La Prova del Cuoco si parla del riso insieme all’esperto Alessandro Marzo Magno ed il nutrizionista Rolando Bolognino

Va dove ti porta il cuoco

Riso nero con seppie al vino e pepe rosa di Stefano Marinucci

INGREDIENTI

  • 400 g di riso baldo
  • 400 g di seppioline
  • 1 scalogno
  • 60 g di olio evo
  • 80 g di burro
  • 1,5 l di brodo di pesce
  • 80 ml di vino bianco dolce
  • 30 g di formaggio a pasta dura
  • 1 sacchetta del nero delle seppie
  • sale, pepe ed erba cipollina qb

PREPARAZIONE

  • Mettere vino, gelatina e scaldare in un pentolino;
  • Mettere il tutto in una formina;
  • Aggiungere dei pisellini cotti a vapore e far raffreddare per mezza giornata in frigo;
  • Mettere in padella lo scalogno oppure il ravanello e far soffriggere le seppioline senza olio;
  • Versare poi il riso per farlo tostare;
  • Sfumare con il vino bianco;
  • Aggiungere il brodo di pesce per proseguire la cottura;
  • Aggiungere il nero di seppia quando siamo arrivati a circa 10 minuti di cottura;
  • Impiattare il risotto e terminare con l’erba cipollina, pepe rosa e la dadolata di gelatina;
  • Aggiungere poi una grattugiata di scorza di limone;

Per 1 kg di riso arborio si spende da 2.6o euro a 3.60 euro a Vercelli e da 2 a 2.60 a Napoli.

LEGGI ANCHE  La ricetta petto di tacchino in crosta di cannella di Dada Rener

Riso: quel gusto di andare in bianco

Il piatto di oggi, sotto il profilo nutrizionale, ottiene 5 punti per via dei grassi. Le varietà di riso ce ne sono 60 nel mondo e due sono le basi ovvero quello giapponese (piccolo e tozzo) e indiano (lungo e sottile). In Italia ci sono varietà mescolate: alcuni sono cicciottelli e lunghi, sono stati incrociati per evitare delle malattie a suo tempo. Le proprietà del riso: è un ottimo alimento, povero di grassi, colesterolo e zuccheri; ha un apporto di carboidrati digeribili. E’ ricco di acqua, sali minerali e vitamine come la vitamina B3. 332 Kcal ci sono date da 100 grammi di riso. Quello integrale, ha come differenza, la presenza della fibra che dà ancor di più sali minerali e contiene pure l’indice glicemico e con il bianco non è lo stesso. Quello rosso e nero sono i sali minerali che sono di più come il rosso che è perfetto per chi ha problemi circolatori. Il riso di qualità si deve comprare sottovuoto e una volta aperto è necessario conservarlo in luoghi freschi e al buio o comunque nel settore basso del frigo in una scatola o in un scaffale fresco, asciutto e buio.  Il riso fa bene a chi soffre di ipercolesteria, difficoltà gastriche o chi ha sensibilità intestinale, ai diabetici (integrale) e ipertensione. Qual é la porzione consigliata di un risotto o minestra con riso? 80 grammi di risotto bianco o 100 g di integrale e minestrina sui 50 grammi.

LEGGI ANCHE  Anna Moroni e la ricetta dei bignè di San Giuseppe

Spread the love
Continua la lettura » 1 2