La Prova del Cuoco di mercoledì 20 dicembre 2017

Spread the love

La Prova del Cuoco

Gara 1° round

Oggi, 20 dicembre 2017, vediamo a La Prova del Cuoco preparare un bel piatto dell’albero dell’avvento: condimenti per i tortellini per il 26 dicembre 2017

SQUADRA DEL POMODORO

Ivano Riccobono ci prepara tortellini con panna prosciutto e piselli

SQUADRA DEL PEPERONE

Marco Bottega ci cucina tortellini con crema al formaggio e sbriciolata di salsiccia.

La vittoria di oggi è assegnata a Marco Bottega!

Brodo di cardi con pallottine di Anna Moroni

INGREDIENTI

  • 1 l brodo di gallina
  • gallina lessa a pezzetti
  • 1 kg di cardi

per le polpettine:

  • 250 g di carne macinata di vitello
  • 125 g di mollica di pane raffermo
  • 2 uova medie
  • 25 g di formaggio grattugiato
  • 1/2 spicchio di aglio
  • prezzemolo fresco tritato
  • olio di oliva qb
  • sale qb

Per completare:

  • 2 uova
  • prezzemolo
  • formaggio gratuito
  • sale

PREPARAZIONE

  • Preparare le polpettine con la carne macinata;
  • Lessare i cardi facendo il bianchetto: pulire i cardi eliminando i filamenti e poi metterli in acqua e limone;
  • Far bollire l’acqua ed aggiungere 1 cucchiaio di farina, olio e succo di limone così rimangono bianchi (30 minuti circa);
  • Preparare il brodo: mettere nella pentola tre litri di acqua fredda e far cuocere per 2 ore e mezza la gallina;
  • Quando sarà pronto disossare e spezzettare la gallina e mettere da parte la carne;
  • Cucinare le polpette in un po’ di brodo a parte;
  • Aggiungere al brodo in precedenza filtrato i cardi lessati e le polpette e dopo 10 minuti aggiungere le uova sbattute con il formaggio grattugiato e sale per la stracciatella;
  • Mescolare subito il tutto e lasciarlo andare per 2-3 minuti;
  • Servire la zuppa di cardi calda;
LEGGI ANCHE  Frittata di asparagi a Cotto e Mangiato del 17 maggio 2013

Quiche ai carciofi di Luisanna Messeri

INGREDIENTI

  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
  • 16 cuori di carciofi
  • 150 g di rucola
  • 200 g di formaggio fresco di capra
  • 3 tuorli
  • 2 uova
  • 200 g di panna fresca
  • scorza di 1 limone
  • 2 cipolle rosse
  • timo
  • aglio
  • olio evo
  • sale e pepe

PREPARAZIONE

  • All’interno di una teglia con bordi amovibili, mettere la pasta sfoglia e bucarellare con una forchetta;
  • Coprire con un foglio di carta da forno, aggiungere dei legumi e cuocere in bianco a 180°C per 10-15 minuti;
  • Sfornare la torta e togliere i legumi e la carta da forno, per farla raffreddare;
  • Nel frattempo, sbollentare la rucola;
  • Tagliare le cipolle a rondelle e farle appassire in padella con olio, sale e pepe;
  • Tagliare i cuori di carciofo a metà e ripassarli in padella con olio, aglio e timo;
  • All’interno di una terrina mettere le uova, i tuorli con la panna fresca e la scorza del limone grattugiato;
  • Versare le cipolle all’interno della pasta sfoglia, sbriciolarci sopra il formaggio di capra e aggiungere la rucola sopra con i carciofi;
  • Versare sopra le uova e far cuocere la quiche a 180° per 30 minuti;

I consigli di Evelina Flachi

Oggi si parla degli accorgimenti delle feste, del prima, durante e dopo! Scopriamo qualche trucco, evitando di accumulare troppe calorie.

  • Se ti concedi qualche assaggio prima del pasto? Sbagliato, è meglio evitarlo perché poi si ritrovano nel pasto. Meglio iniziare con acqua e verdure che oltre ai minerali danno anche fibre, effetto di sazietà, così da tenere a bada tutto il resto
  • Nel giorno precedente o successivo un grande pasto bisogna digiunare? No! Il digiuno può essere fatto sotto controllo medico, perché non si deve passare dall’abbondanza alla carestia, perché poi c’è un maggior recupero di grasso in seguito. Piuttosto, usiamo dei sistemi di controllo, mangiano un po’ meno o mangiando pesce che ci sazia o verdure.
  • Rinunci a zampone e cotechino? No, perché come per tutti gli alimenti è importante la quantità: 2-3 fettine (50 grammi) non fanno male, ma è importante scegliere prodotti di buona qualità. Anzi si possono abbinare con le lenticchie!
  • E’ utile pensare ad un pasto di recupero dopo un ricco pranzo? Sì, perché é importante bilanciare. Quindi possiamo esagerare nelle calorie facilmente in queste giornate (panettone, pandoro ecc…), ma andrebbero smaltiti nella giornata o nel pasto successivo. Magari usiamo i centrifugati per aiutarci con sedano, finocchio ed ananas che drenano. È importante bere tanta altra, ma anche passati di verdure e tisane!
LEGGI ANCHE  La ricetta di Anna Moroni a La prova del Cuoco del 15 novembre 2017

Spread the love
Continua la lettura » 1 2