In cucina, meglio le pentole di rame

Spread the love

In cucina, meglio le pentole di rame

Uno studio effettuato di recente dall’University of Arizona e pubblicato sulla rivista Food Microbiology ha rivelato che cucinare il cibo con le pentole in rame è decisamente salutare. Difatti, questo materiale se utilizzato in cucina svolge una funziona antibatterica e, addirittura, può prevenire l’avvelenamento da cibo. Questo genere di pentole e padelle, prevengono, per l’appunto, la proliferazione del famoso batterio della Salmonella, batterio che è responsabile di diversi casi di avvelenamento che possono portare a manifestazione di diarrea e, nei casi più gravi, addirittura al decesso.

Le pentole di rame sono migliori

Sadhana Ravishankar, ricercatrice a capo dello studio americano, ha messo in evidenza che oggigiorno l’industria produce principalmente pentole in acciaio inox. Va comunque fatto presente che, se confrontato con il rame, questo non presente le stesse caratteristiche antibatteriche e microbiche. Difatti, i batteri possono sopravvivere a lungo su una superficie inox.

Invece, il rame è dannoso contro i batteri, poiché reagisce con l’ossigeno ossidandosi, tramutando così il suo colore del tradizionale rossiccio al verde rame.  Difatti, è proprio il residuo dell’ossigenazione ad esser tossico per diversi batteri tra cui proprio la Salmonella.  I test condotti hanno messo in luce la concertazione di batteri di salmonella su una pentola in acciaio inox, passando da 10 milioni a 1 milione di cellule, mentre sulle pentole di rame si riduce fino ad appena 100 cellule.

LEGGI ANCHE  Le migliori ricette con calamari

Spread the love

Un pensiero su “In cucina, meglio le pentole di rame

I commenti sono chiusi.