Tappo in sughero o di plastica?

Spread the love

tappo sughero

Tappo in sughero o di plastica?

Quando ci si trova di fronte ad una bottiglia di vino, molto spesso ci si interroga sul fatto di utilizzare un tappo di sughero per richiudere la bottiglia, oppure uno di quelli in plastica che sono molto più semplici da far aderire al collo della bottiglia. Va comunque detto che il tappo in sughero rimane il migliore anche perché aiuta a ridurre la produzione di gas serra da parte dell’industria vitivinicola. Ciò è emerso grazie alla Scuola di Agraria di Lisbona grazie ad uno studio condotto sulla foresta di sughero portoghese, una tra le più famose e pregiate al mondo.

Scoprendo la bellezza ed utilità del tappo in sughero

Stando a quanto è stato constatato dallo studio portoghese, il sughero è un materiale sano e permette di conservare il vino in modo sano e naturale. Da un’indagine condotta da Demoskopea si apprende che il 60% degli italiani è interessato a spendere qualcosa di più per una bottiglia con tappo in sughero. Un’alternativa economica al sughero è sicuramente quello in plastica che decreta il suo successo grazie ad una gestione molto più semplice ed ai costi dimezzati.

Ad ogni modo, oggigiorno, sta prendendo piede anche una soluzione alternativa al sughero: parliamo del Screw cap, chiamato anche semplicemente tappo a viste. Insomma, si tratta di un vero orrore alla vista per tutti gli amanti della tradizione e del tappo di sughero per una bottiglia di vino. C’è però chi non la pensa così ed anzi apprezza questa soluzione che mette a disposizione dei consumatori un vino bianco o rosato da bere entro l’anno; è lo stesso responsabile nazionale della Coop, Sergio Soavi, a parlare di questa soluzione come una vera alternativa al tradizionale tappo in sughero. E tu cosa preferisci il tappo in sughero o plastica?

LEGGI ANCHE  Cotto e Mangiato 13 dicembre

Spread the love