L’ortoterapia per curare la psiche

Spread the love

L’ortoterapia per curare la psiche

Sempre più spesso è possibile vedere tra i balconi ed i davanzali delle finestre di città dei piccoli orti casalinghi in cui vengono coltivati vari prodotti; niente fiori, bensì basilico, pomodori, menta, zucchine e molto altro ancora. Ma a quanto pare questa non è solo una moda, bensì si tratta di una vera e propria terapia. L’ortoterapia, nome con il quale è definita questa pratica, può favorire la psiche umana nelle terapie da malattie da ansia e stress oppure patologie più gravi come l’Alzheimer.

Scoprendo gli effetti benefici dell’ortoterapia

Proprio come accade nella pet therapy, qui si è a contatto con altri esseri viventi ossia le piante che sono anch’essi degli organismi viventi di cui possiamo prenderci cura per aiutare la loro crescita e poi utilizzare nella propria cucina. Attraversi gesti che possono sembrare molto semplici, in realtà, si riesce ad eliminare lo stress e l’ansia. Questo tipo di attività è soprattutto consigliata nei casi in cui vi sono persone che soffrono di fobia sociale e, conseguentemente, tendono ad isolarsi; ad esempio, è molto diffusa l’idea di “donare” degli orti agli anziani che possono trovare così un appuntamento fisso con qualcosa che dà soddisfazione e rilassa.

LEGGI ANCHE  In arrivo la terapia del gelato

Anche le persone che soffrono di patologie come l’Alzheimer oppure sono disabili possono adottare nel proprio stile di vita quest’attività. L’ortoterapia si può svolgere anche in gruppo, mettendo così in contatto persone e dividendo i ruoli. Insomma, parliamo di un vero e proprio toccasana per l’autostima di una persona che vede nascere e crescere le proprie piante nell’orto.


Spread the love