Come si sostituiscono le uova?

Spread the love

Uova
Photo by thisweekfordinner.com

Come ben saprete, le uova sono utilizzate solitamente per agevolare la lievitazione e per legare i vari ingredienti di una ricetta. Capita, però, che per una necessità personale o per un’intolleranza alimentare, sia necessario sostituirle: ciò è unicamente possibile, a seconda della loro importanza nella ricetta.

Per alcuni piatti, infatti, la lievitazione non è da imputare alle uova, perciò si possono direttamente omettere e sostituire con un cucchiaio d’acqua per ogni uovo presente nella ricetta. Se, invece, non sapete o non siete sicuri se le uova abbiano uno scopo di lievitazione, per precauzione potete aggiungere una punta di un cucchiaino di lievito in polvere alla ricetta. In alternativa, è possibile mettere anche 3/4 di cucchiaino di bicarbonato e un po? meno di un cucchiaino di aceto di mele, ingrediente ideale per la preparazione di torte al cioccolato. Un altro consiglio è di utilizzare la farina autolievitante per la preparazione dei dolci.

Nei casi in cui sono presenti 3 o più uova, come capita soprattutto per i dolci, è necessario sostituire con qualcosa che abbia la stessa efficacia delle uova per la lievitazione; c’è da puntualizzare, comunque, che quando siamo di fronte a ricette in cui c’è un elevata quantità di uova, il risultato con la sostituzione non è delle più soddisfacenti. Per la preparazione di biscotti e torte, solitamente è utilizzato lo sciroppo d’acero al posto delle uova; spesso questo ingrediente è utilizzato per le basi delle torte e dei biscotti al cioccolato.

LEGGI ANCHE  Le lasagne rosse con formaggio di Alessandra Spisni

Prodotti correlati Shop Laterradipuglia

Ad ogni modo, possiamo affermare che per alcuni piatti la sostituzione delle uova non dà lo stesso risultato di una ricetta preparata con le uova stesse.


Spread the love