25 novembre Prova del Cuoco

Spread the love


Si parte subito con la Gara Tra Regioni Italiane: oggi è la volta di Sicilia contro Lazio. Vince di nuovo il Lazio.

In cucina con Anna Moroni: le Peschine

Ingredienti

500 gr di farina 00, 200 gr di zucchero, 175 gr di burro, 2 uova, 1 bustina di lievito, 1/2 limone, liquore alchermes qb, zucchero semolato, marmellata di albicocche.

Preparazione

Mettiamo nel robot lo zucchero, il burro, le due uova e facciamo andare bene, così da ottenere un impasto omogeneo (il burro si deve amalgamare molto bene). Aggiungiamo la farina e  la bustina di lievito. E poi la buccia del limone grattugiato. Facciamo andare nuovamente il mixer. Poi tiriamo fuori l’impasto, lo lavoriamo un pò e facciamo delle palline. Mettiamo le palline sulla leccarda del forno sulla quale avremo messo un foglio di carta da forno. Le mettiamo in forno a 180° per 15 minuti. Dopo 15 minuti le tiriamo fuori dal forno e le tagliamo a metà, così da farcirle con la marmellata oppure con la salsa alle nocciole. Alcune possiamo bagnarle nell’alchermes e passarle nello zucchero. Anna ci mette anche una fogliolina per farcirle.

Si abbinano perfettamente con un vin Santo della Toscana.

LEGGI ANCHE  La Prova del cuoco del 7 marzo 2013: le ricette di oggi

In cucina con Gabriele Bonci: focaccia e pane con le olive verdi

Ingredienti

500 gr di farina grano tenero, 500 gr di semola di grano duro, 150 gr di lievito naturale liquido (o 7 gr di lievito secco), 600 gr di acqua, olive “bastonate” calabresi (cioè schiacciate)

Preparazione

Per fare un pane: prepariamo il nostro impasto con farina, lievito e acqua. Aggiungiamo dentro all’impasto le olive con un pò del loro olio. Lavoriamo l’impasto, quindi lo stendiamo e lo lavoriamo piegandolo diverse volte su se tesso. Infine realizziamo una pagnotta. Mettiamo la pagnotta in uno stampo tipo plum cake rivestito di carta da forno e pressiamo leggermente in modo da dargli la forma. Togliamo dallo stampo e inforniamo su una leccarda senza stampo. Inforniamo in forno che avremo scaldato a 250°, ma quando inforniamo abbassiamo la temperatura a 180 gradi. Lasciamo per 40 minuti.

Per fare la pizza: stesso identico impasto. Stendiamo l’impasto ovviamente più largo e sottile. Lo spolverizziamo leggermente di farina. Lo stendiamo sulla teglia da pizza posizionandolo per bene fin sui bordi. Lasciamolo lievitare ancora per 20-30 minuti. Poi inforniamo a 250 gradi e facciamo cuocere la nostra pizza.

La gara dei cuochi – Pomodoro vs Peperone

Squadra pomodoro rosso

Carpaccio di barbabietola con prosciutto di maiale e cipollotti fritti. Affettiamo la barbabietola sottile. Saliamo, mettiamo un filo d’olio e dei semi di finocchio. Impiattiamo mettendo sotto la barbabietola e sopra il prosciutto di maiale che prima avremo rosolato in padella con un filo d’olio e lasciato a riposare una decina di minuti in carta di alluminio. Completiamo il piatto con un goccio d’olio e i cipollotti tagliati a quarti, infarinati e fritti in olio bollente. Intorno mettiamo un pò di panna con un goccio di limone.

LEGGI ANCHE  Tra forchette e coltelli in cucina con La Prova del Cuoco del 21 maggio 2013

Strudel di mele con panna alla cannella. Lo strudel si fa con la ricetta classica. Farina, uovo, sale e limone: si fa la sfoglia anch’essa secondo la ricetta classica. Tagliamo la mela a dadini con la buccia. Aggiungiamo zucchero, uvetta, cannella, buccia di limone. Stendiamo la pasta, farciamo con l’impasto di mele, chiudiamo bene e spennelliamo con un pò d’uovo. Inforniamo a 180 gradi per 40 minuti. Serviamo con una panna montata spolverizzata di cannella.

Squadra peperone

Ravioli di pasta brisé ripieni di topinambur, acciughe e mozzarella di bufala. Abbiamo pelato a vivo il topinambur. Lo abbiamo fatto a pezzetti e rosolato in una padellina con un goccino di olio. Affettiamo la mozzarella. Frulliamo il topinambur con la mozzarella e un’acciuga per dare sapidità. Facciamo i nostri ravioli, li chiudiamo con il ripieno preparato, li spennelliamo di uovo e li inforniamo per qualche minuto a 180°. Impiattiamo su un letto di sugo di pomodoro fresco.

Mezze maniche con ragu di carne e cavolfiore. Bolliamo le mezze maniche. Facciamo un soffritto di sedano e carota. Aggiungiamo il macinato. Sfumiamo con vino bianco. Aggiungiamo un filetto di pomodoro. Scoliamo le mezze maniche, versiamo nel sugo, terminiamo la cottura in padella e spolverizziamo con del grana.

Vince la gara il….peperone

Se trovate qualche errore o qualche incongruenza tra quanto visto in tv e quanto riportato in questo articolo, segnalatelo tramite il modulo commenti che trovate qui sotto.


Spread the love

2 commenti su “25 novembre Prova del Cuoco

  1. Il cavolfiore va pulito e lessato ed aggiunto al termine della ricetta alla pasta con il ragù.

  2. Mezze maniche con ragu’ di carne e cavolfiore. Nella stesura della ricetta
    non viene specificato quando il cavolfiore, crudo o cotto, va aggiunto.
    GRAZIE

I commenti sono chiusi.