Ingrediente

tonno

Del tonno, un importante pesce facente parte della dieta mediterranea ormai da secoli, ne esistono diverse varietà più o meno pregiate: quella rossa, molto richiesta soprattutto in Oriente, o ancora, quella molto popolare a pinne gialle - o albacore, nonché l'alalonga e l'alalonga. Dal punto di vista nutrizionale, il tonno si pone in evidenza per il suo notevole contenuto di proteine, cui si unisce anche una buona quantità di acidi grassi polinsaturi di tipo omega 3, questi ultimi particolarmente importanti e ricercati nell'alimentazione umana. Il tonno viene utilizzato per un gran numero di preparazioni, a partire dalle insalate per giungere a secondi piatti particolarmente raffinati.

Uso in cucina

Il tonno fresco può essere consumato in tanti modi differenti: crudo, come avviene spesso in Giappone, o anche bollito, cucinato al forno, cotto al vapore, come del resto grigliato o infine fatto arrostire.

Conservazione

Il tonno confezionato si può conservare tranquillamente in un luogo fresco ed asciutto. Quello fresco, dopo esser stato sciacquato e privato del sangue, può restare per un paio di giorni in frigorifero.

Curiosità

Sebbene possa sembrare invenzione recente, in realtà, del tonno conservato sott'olio sono presenti notizie quattrocentesche provenienti dalla Spagna.

Elenco ricette

ricette ebook

Ricette popolari

Il ricettario dei dolci

Scarica gratuitamente lo speciale ricettario dei Dolci.
Riceverai il collegamento per scaricarlo via email:

5 + 2 ?
(leggile qui)